Sapiens 2460 punti

Dodecafonia

La dodecafonia è detta anche musica seriale ed è un modo di scrivere con dodici suoni invece che con sette, i quali hanno tutti lo stesso valore e non c’è nessuna gerarchia fra le note, come invece nella scala tonale.
Questa particolare caratteristica è da collegare allo sterminio degli ebrei, infatti nella musica si toglie la dignità delle note, nei lager delle persone. La prima composizione basata sul metodo dodecafonico fu il n.5 dell'op. 23 di Schoenberg, un breve brano per pianoforte solo.
In seguito Schoenberg scrisse molte composizioni dodecafoniche, ma in genere la sua tecnica seriale non era troppo rigida, e negli ultimi lavori egli si allontanò ulteriormente dal metodo. Tra gli esponenti di rilievo della dodecafonia vanno citati i due allievi di Schönberg, Alban Berg e Anton Webern, l'uno con una sua visione personale del metodo dodecafonico (del quale si serviva liberamente, come d'altronde il suo maestro), l'altro con una propensione all'utilizzo ferreo della tecnica seriale.

Registrati via email