Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Odissea - Riassunto e nuclei narrativi (2)

Appunto sulla trama dell'Odissea, e sui tre nuclei narrativi in cui si divide il celebre poema omerico, tali blocchi narrativi sono una macro divisione dell'intera opera

E io lo dico a Skuola.net
L’Odissea
I tre nuclei narrativi principali

I Nucleo:
I viaggi di Telemaco alla ricerca del padre Ulisse

Questo primo nucleo viene chiamato Telemachia ;derivante dal protagonista della vicenda,Telemaco. La guerra di Troia è finita da dieci anni e Ulisse non è ancora tornato. I Proci occupano la reggia di Ulisse che premono su Penelope, la moglie di Ulisse,perché scegliesse uno di loro come nuovo sposo. Allora il figlio Telemaco decide di prendere il mare per andare a cercare il padre.Lui Approda a Pilo,da Nestore e a Sparta da Menelao e da quest’ultimo viene informato che il padre è vivo, trattenuto dalla ninfa Calipso sull’isola di Ogigia. Allora, rassicurato dalla bella notizia ritorna a Itaca, dove però i Proci gli avevano teso una trappola, sventata dall’aiuto della dea Atena.

II Nucleo:
Le avventure di Ulisse.

Il re degli dei, Zeus, decide che Ulisse deve ritornare in patria e allora manda Ermes sull’isola di Ogigia a portare la notizia che non viene presa molto bene da Calipso,che a malincuore lascia andare Ulisse su una zattera costruita da esso. Dopo diciassette giorni di navigazione favorevole, Ulisse vede Itaca, a questo punto Poseidone, il dio del mare acerrimo rivale di Ulisse
Che per molte volte gli darà problemi scatena una terribile tempesta che lo fa naufragare sulle terre dei Feaci. Qui incontra Nausicaa, la figlia del re Alcinoo, in seguito ,alla loro reggia viene accolto con grande gentilezza. Durante il banchetto un cantore cieco narra la guerra di Troia, al sentire ciò Ulisse si commuove e afferma di essere stato lui a ideare l’assalto e così viene invitato a raccontare in un lungo flash-back la sua storia. Ulisse ricorda l’incontro con i Ciconi;l’arrivo nel paese dei lotofagi;l’approdo nella terra dei Ciclopi,dove il gigante Polifemo divora sei dei suoi compagni di viaggio; l’arrivo nella terra dei Lestrigoni, feroci cannibali; il tremendo incontro con la maga Circe, che trasforma in porci tutti i suoi compagni; la discesa all’ Ade, per conoscere le vicende del suo ritorno; l’incontro con le Sirene dal canto dolce ma ingannatore; i due mostri Scilla e Cariddi; lo sbarco sull’isola del Sole, dove i compagni si nutrono delle sacre giovenche al sole e per questo vengono puniti durante una tempesta morendo. Ulisse è l’unico che si salva e quindi giunge sull’isola di Ogigia dove accolto dalla ninfa Calipso.


III Nucleo: Il ritorno di Ulisse e la vendetta

Ulisse per tornare in patria ha bisogno di una nave che gli viene data dai Feaci. Giunto a Itaca viene trasformato da Atena in un vecchio mendicante. Ulisse si reca da Eumeo, il porcaro della regia, per avere informazioni sulla situazione. Alla capanna di Eumeo, per opera di Atena, giunge anche Telemaco. Padre e figlio si riconoscono e preparano un piano per vendicarsi dei Proci. Il giorno seguente Ulisse, si reca alla regia; il suo cane Argo lo riconosce e per la gioia troppo intensa e improvvisa muore. L’eroe viene offeso e deriso dai Proci, mentre viene accolto da Penelope inconsapevole di avere davanti a sé il marito. Intanto Penelope, consigliata da Atena propone ai Proci una sfida: chi di essi riuscirà a tendere l’arco di Ulisse e a far passare la freccia attraverso dodici anelli scuri, sarà suo sposo. Nessuno dei Proci vi riuscì, solo Ulisse, fra lo stupore di tutti i Proci supera la prova. Quindi riacquistato l’aspetto originale e aiutato da Telemaco, fa strage dei Proci; si fa riconoscere dalla moglie Penelope e dal padre Laerte e infine si ricongiunge con i suoi sudditi.
Contenuti correlati
Accedi con Facebook
Registrati via email