La causa dell'ira di Achille
Agamennone dapprima pronuncia parole insolenti contro Calcante, poi chiede doni e riconoscimenti del suo valore in cambio della schiava che si dice disposto a restituire; infine incolpa Achille di essere alla ricerca di pretesti per litigare e dichiara che restituirà Criseide in cambio di un'altra prigioniera, la schiava di Achille. Questi, infuriato, lo accusa di avidità e di indifferenza nei confronti dei compagni d'armi, lo invita a confrontarsi con lui in duello e giura di non combattere più. Solo l'intervento di Atena riesce a placarne lo sdegno. Infatti la dea assicura all'eroe la riconoscenza futura dei Greci.
I tre protagonisti di questo episodio sono:

  • Calcante, il sacerdote e indovino più stimato fra gli Achei, cui tocca l'ingrato compito di rivelare verità spiacevoli;

  • Agamennone, sovrano desideroso di potere e di preda, che, pur avendo una posizione di superiorità rispetto agli altri capi, non può impedire ad Achille di ritirarsi dalla battaglia;

  • Achille, l'eroe, la cui decisione viene accettata e rispettata dai compagni, perché questi lo riconoscono vittima di un sopruso da parte di Agamennone.
  • Il tema: l'eroe e la difesa dell'onore
    La supremazia e la gloria sono i valori della società guerriera, in cui la difesa dell'onore è fondamentale per ottenere il prestigio. Lo scontro fra Achille e Agamennone è causato dalla rinuncia alle schiave, perché esse rappresentano il bottino di guerra e sono il segno concreto dell'onore di cui ognuno gode: per entrambi accondiscendere alle richieste dell'altro significherebbe indebolire la propria autorità. Agamennone è il capo supremo e al suo primato sociale dà ombra l'immenso prestigio di Achille, che è l'eroe più valoroso. Quest'ultimo, obbedendo al consiglio di Atena di trattenere la collera, appare migliore di Agamennone, perché è sensibile più di lui al volere degli dei.

    Le tecniche narrative
    Il narratore esterno narra le vicende in modo oggettivo, senza interpretare le vicende secondo il suo punto di vista. In questo episodio privilegia i dialoghi, che accentuano la drammaticità della situazione e lasciano affiorare i sentimenti che agitano gli animi di Agamennone e di Achille.
    La profezia di Atena che assicura ad Achille l'onore eterno da parte dei Greci anticipa fin d'ora lo sviluppo degli eventi.

    Registrati via email