La canzone dei Nibelunghi

Questo è il poema epico più importante della Germania. È stato scritto da un anonimo nel 1200 circa. Il suo autore è ignoto ma si crede che sia un cantore di cultura elevata, alcuni critici credono che sia stato scritto da più poeti. Il poema è formato da 2400 strofe.
Sifrido, conquistato l’immenso tesoro del re del Niberlungo, si reca a Worms dal re dei Burunghi, con l’intenzione di voler sposare la sorella. Il re accetta a patto che egli lo aiuti a conquistare Crimilde, che sfida i suoi pretendenti in un duello mortale. Sifrido nel duello si sostituisce al re e vince la regina. Dieci anni dopo Crimilde viene a sapere dell’inganno e fa uccidere Sifrifo da Hagen il quale viene poi accusato di omicidio dalla regina. Tredici anni dopo sposa Attila e dopo tredici anni invita ad una festa i re dei Brindi per annientarli. Bloedelin uccide tutti i Burundi e Hagen uccide il figlio di Attila e Crimilde provocando un massacro. Crimilde uccide Hagen con la spada di Sifrido. Alla fine Crimilde viene uccisa da Hidelbrand che con Attila sopravvive.

Registrati via email