Soluzioni Diritto ed Economia Politica Maturità 2015: Seconda prova Liceo Scienze Sociali

giorgia m.
Di giorgia m.

Questo articolo contiene un allegato
Soluzioni Diritto ed Economia Politica Maturità 2015: Seconda prova Liceo Scienze Sociali scaricato 297 volte

"Soluzione di Diritto ed Economia Politica per le tracce della seconda prova di maturità 2015"

Ecco la la soluzione della seconda prova di Diritto ed economia politica per la maturità 2015 del Liceo delle scienze sociale opzione economico sociale.


SOLUZIONE SECONDA PROVA DIRITTO E ECONOMIA POLITICA PUNTO I:

I sistemi pensionistici e l’assistenza sanitaria provengono da due rami diversi dello stesso sistema. Si tratta del sistema della sicurezza sociale che consiste nell’insieme degli interventi statali volti a garantire ai cittadini un adeguato livello di dignità e libertà personale. Questo è diviso in due diversi rami: la previdenza sociale, indirizzata ai soli cittadini lavoratori per far fronte agli eventi come infortunio, malattia e vecchiaia; l’assistenza sociale, indirizzata invece a tutti i cittadini indipendentemente se lavoratori o no, per far fronte ad ogni situazione di bisogno. I sistemi pensionistici fanno parte del primo ramo e l’assistenza sanitaria del secondo. I sistemi pensionistici sono organismi che hanno l’obbiettivo di erogare delle prestazioni previdenziali economiche a tutti i cittadini lavoratori. L’erogazione di queste saranno garantite grazie al versamento periodico si una somma di denaro, i cosiddetti contributi, da parte del datore di lavoro ad un ente previdenziale, come l’INPS, Istituto Nazionali della Previdenza Sociale, che gestisce tali somme e garantisce l’erogazione di tali prestazioni economiche. Tali prestazioni godono di un principio di automaticità, in base al quale il lavoratore ha sempre il diritto di riceverle, anche in caso di mancato o irregolare versamento dei contributi da parte del datore di lavoro. A questo proposito lo Stato di impegnerà a sanare eventuali mancanze. Per gli eventi più frequenti come vecchiaia, invalidità e morte, il lavoratore, sarà coperto dalla “pensione”, una corresponsione di una somma periodica. La pensione può essere di vecchiaia, di anzianità, di inabilità ai superstiti.

L’assistenza sanitaria è la forma più importante di assistenza sociale, è ispirata ai diversi principi: l’uguaglianza del trattamento, dove le prestazioni sanitarie devono essere uguali per tutti senza discriminazioni o preferenze; il principio di universalità della tutela dove lo stato deve preoccuparsi della salute di tutti i cittadini anche stranieri residenti in Italia; infine il principio di gratuità delle prestazioni. L’assistenza sanitaria è garantita direttamente dalle strutture pubbliche (Aziende Sanitarie Locali) o indirettamente da quelle private convenzionate che si faranno rimborsare dal servizio sanitario internazionale il costo della prestazione resa al cittadino. Le Aziende Sanitarie Locali (ASL) è l’insieme delle strutture ospedaliere che operano in un certo territorio, sono aziende dotate di personalità giuridica e hanno un autonomia organizzativa, amministrativa e patrimoniale. Nel loro insieme le ASL danno vita al Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

SOLUZIONE SECONDA PROVA DIRITTO E ECONOMIA POLITICA PUNTO IV:

La globalizzazione, è un fenomeno molto complesso, che provoca argomentazioni discordanti sui suoi effetti all’interno dei paesi e nei rapporti che questi hanno con gli altri. I “globalisti”, coloro che affermano la positività degli effetti della globalizzazione, sostengono che essa aumenta la concorrenza e la produttività, riducendo la disoccupazione e stimolando la circolazione dei capitali in scala mondiale. Questo, provocherà anche l’estensione dell’industrializzazione a nuove regioni del mondo, riuscendo a coinvolgere nel mercato globale, produttori prima isolati. Per attuare tutto questo, però, dovrà essere necessario, l’abolizione di ogni forma di protezionismo economico, consentendo al mercato di ogni paese di sviluppare senza alcun vincolo, tutte le proprie potenzialità, per incentivare la produzione globale. Negli ultimi decenni, infatti, è cresciuto esponenzialmente il consumo globale di merci e servizi e delle innovazioni tecnologiche distribuite però in modo del tutto disomogeneo. Le conseguenze negative della globalizzazione, sono causate proprio da questa distribuzione globale non omogenea e l’intreccio che essa ha avuto con il neoliberalismo. Questo intreccio ha portato, infatti, forti disuguaglianze, la concertazione della ricchezza in pochi paesi e in ristretti gruppi sociali, ma soprattutto la totale autonomia della sfera economica senza nessun controllo da parte dalla sfera politica. A questo proposito, le criticità che sorgono sono proprio dettate dalla delocalizzazione delle nuove imprese globali. Queste, non hanno infatti radici profonde in nessuna comunità nazionale. Nonostante questo, però, riescono ad agire su un numero importante di individui di diversi paesi, sia perché influenzano i livelli di occupazione sia perché controllano tutti i canali di comunicazione e informazione della sfera economica. L’ultimo aspetto negativo, che le attività commerciali globali possono causare, riguarda i loro paesi d’origine. Le imprese globali, hanno infatti, la possibilità di attingere in altre aree geografiche, e pagare una manodopera ad un costo assai inferiore rispetto al proprio paese di nascita. Questo riduce sensibilmente le opportunità di occupazione all’interno della “madrepatria” provocando un livellamento dei salari verso il basso.

Foto delle tracce:

Foto della traccia 1

Foto della traccia 2

Foto della traccia 3

COMMENTO ALLA TRACCIA:

Scienze Umane - Tema di Diritto ed Economia Politica

Ai candidati del liceo delle scienze umane opzione economico sociale viene proposto un tema su mercato e welfare state ai tempi della globalizzazione. Un vero e proprio messaggio in codice per la Troika, dato che si chiede di riflettere sui motivi del Welfare State alla luce dei principi ispiratori dell’Unione Europea. Tra i documenti un saggio di Filippo Galimberti e un articolo di Chiara Saraceni pubblicato sul web.

In questo tema da svolgere si richiede di fare una riflessione relativa al rapporto tra mercato e Welfare State nell’era della globalizzazione, prendendo in esame i principi dello Stato sociale da tempi remoti fino a oggi. Si vuole fare una riflessione sul Welfare State in relazione all’analisi dei principali principi cardine dell’Unione Europea. Si chiede anche di indagare sugli effetti che il Welfare State potrebbe causare nel mondo del lavoro.

Commenti
Skuola | TV
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta