Inattivo 33269 punti

SOLUZIONE QUESITI 2 e 3 a cura di James

2) Leverage = 2
Il calcolo del leverage si effettua nel seguente modo:
(capitale proprio investito + capitale di terzi)/capitale proprio investito
Se il leverage equivale a 2, significa che il capitale proprio investito è pari a quelli investiti da terzi (le banche, quindi debiti contratti dall’azienda). I debiti, dunque, non eccedono il capitale proprio investito.
ROE = 8%
Il ROE (redditività del capitale proprio, in inglese Return On Equity) equivale a:
reddito netto dell’esercizio (utile o perdita)/ capitale proprio impiegato nell’esercizio. Esprime la redditività complessiva dei mezzi propri, vale a dire quanti euro di utile netto l’impresa ha saputo realizzare dall’impiego di 100 euro di capitale. Valori superiori al 5% sono solitamente considerati un ottimo risultato.
ROI = 10,5%
Il ROI (ritorno sugli investimenti, in inglese Return On Investments) è pari a utile derivato/Capitale investito. Se il ROI è pari a 10,5% significa che per ogni euro investito il guadagno per l’azienda è stato di 10,5 centesimi.

Alla luce di questi dati possiamo dire che l’azienda è in salute, poco esposta finanziariamente e produce reddito.

3) Il contratto di leasing prevede che un soggetto (detto locatore o concedente) conceda ad un altro soggetto (detto utilizzatore) il diritto ad utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico.
Con l’acquisto di nuovi macchinari in leasing, diminuiranno i cespiti per l’azienda Alfa ma aumenteranno i debiti verso il locatore.
Il capitale investito diminuirà, comportando un aumento del ROE, ma il capite di rischio in capo a terzi rispetto a quello proprio aumenterà, con un conseguente aumento del leverage verso valori superiori a 2.
L’acquisto di macchinari con contratto di leasing presenta dunque elementi di criticità in quanto porta l’azienda verso un’eccessiva esposizione verso terzi e perché Alfa spa sarà chiamata ad aumentare la produttività con il solo obiettivo di saldare gli interessi sul debito contratto.
Esternalizzando alcune fasi del processo produttivo, il conto economico avrà una voce di spesa superiore per le attività esternalizzate, generando una flessione dell’indice ROI.
Affinché il ROI si mantenga costante, Alfa spa dovrà quindi aumentare i ricavi in uguale proporzione all’aumento dei costi.

Registrati via email