Maturità 2017: 5 possibili tracce su Eugenio Montale

redazione
Di redazione

eugenio montale tracce

L’ansia per la prima prova aumenta ogni giorno di più e ti starai sicuramente chiedendo chi sarà l’autore della traccia prima prova 2017 che dovrai affrontare. Skuola.net vuole renderti le cose più semplici per la maturità 2017 indicandoti cinque possibili tracce in caso il poeta scelto fosse Eugenio Montale: grande scrittore e poeta del Novecento, a tal punto da ricevere il premio Nobel per la letteratura nel 1975.

5. La Grande Guerra e il Fascismo

Questo è un evento di fondamentale importanza in quanto, Montale, dopo essere stato dichiarato idoneo per il servizio militare ha combattuto sul fronte di Vallarsa. Successivamente nel momento di maggiore affermazione del Fascismo, l’autore se ne distacca totalmente sottoscrivendo nel 1925 il Manifesto degli intellettuali antifascisti di Benedetto Croce. L’antifascismo di Montale ha una dimensione prettamente culturale e non politica: si prepone, infatti, di esprimere il malessere generale nei confronti della civiltà moderna.

4. La poetica

Montale ha scritto relativamente poco: quattro raccolte di brevi liriche, un "quaderno" di traduzioni di poesia e vari libri di traduzioni in prosa, due volumi di critica letteraria e uno di prose di fantasia. A ciò si aggiungono gli articoli della collaborazione al Corriere della Sera. Il quadro è perfettamente coerente con l'esperienza del mondo così come si costituisce nel suo animo negli anni di formazione.

3. Il pensiero

La poesia è per Montale uno strumento e testimonianza dell'indagine sulla condizione esistenziale dell'uomo moderno, in cerca di un assoluto che è però inconoscibile. Tale concezione poetica, non attribuisce alla poesia uno specifico ruolo di elevazione spirituale ma semplicemente di lettura del volto della società.

2. La formazione

La sua formazione è autodidatta, tramite questa scopre interessi e vocazione attraverso un percorso libero da condizionamenti. Letteratura e lingue straniere sono il terreno in cui getta le prime radici e la sua formazione e il suo immaginario sono una delle tante caratteristiche che lo contraddistinguono tra i grandi del ‘900.

1. Il premio Nobel

Nel 1975 ricevette il Premio Nobel per la Letteratura «per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni». Fu un grande poeta capace di esprimere tutto il dissenso per una società in decadenza incapace di reagire alle figure autoritarie.

Flaminia Zauli
Commenti
Skuola | TV
Non perdere l'ultima puntata della stagione!

Anche la Skuola Tv va in vacanza. Mercoledì prossimo infatti, ci sarà l'ultima puntata...tranquillo perchè dopo l'estate torneremo!

28 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta