Suicidio - Tesina

Tesina per liceo linguistico sul suicidio. Tesina maturità argomenti: Ultimo canto di Saffo e Dialogo tra Plotino e Porfirio, Leopardi, Il mondo come volontà e rappresentazione, Schopenhauer.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 1
  • 16-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

introduzione Suicidio - Tesina

Quando non c'è speranza di salvezza in vista, non la più sottile breccia nelle mura che ci circondano,
quando non possiamo levare la mano contro il destino proprio perché è il nostro destino, c'è una sola cosa che ci resta: rivolgere quella mano contro noi stessi.

Da Gustaw Herling-Grudziński, Un mondo a parte, 1951

La mia tesina di maturità descrive il suicidio. Rivolgere la mano contro noi stessi è una sfida contro la vita, un segno della libertà di scegliere che ogni uomo dovrebbe avere. Nel momento in cui il risentimento nei confronti della vita stessa inizia a turbare l’animo degli uomini, i più disparati e profondi sentimenti di disprezzo, disinganno e rabbia verso un mondo troppo meschino per concedere piacere ad ogni persona, prendono forma e con essi l’idea del suicidio. Un gesto di codardia, di egoismo, oppure un atto estremo indotto dalla disperazione e dall’abbandono di qualsiasi speranza di risollevarsi?
Molteplici sono le risposte, ma non è possibile considerare esatta l’una o l’altra; l’atto del suicidio non può essere massificato in quanto ogni caso è isolato e provocato da diverse ragioni, per quanto simili esse possano sembrare.
Al giorno d’oggi sempre più pagine sui giornali nazionali sono dedicate a casi di suicidio dovuto alla disperazione di uomini che non riescono più a vedere un barlume di speranza né per se stessi né per le loro famiglie. Sentendo le critiche di alcune persone che sostengono che il suicidio sia solo un atto di “egoismo e codardia”, senza effettivamente conoscere lo stato d’animo di colui che ha scelto questa strada, spontaneamente è sorta tra i miei
pensieri la domanda: “ Io cosa farei al loro posto? Avrei la forza per guardare avanti a testa alta, oppure stremata e senza forze mi arrenderei anche io?” . Proprio da questa domanda nasce la mia tesina sul pensiero degli scrittori pessimisti riguardo al suicidio, a cui affianco una visione filosofica, per capire così fino a che punto la demoralizzazione e la depressione unite al desiderio di vendetta verso una vita terribilmente feroce ed ostile, possano spingere un essere umano. Analizzerò una prima riflessione di Giacomo Leopardi prendendo in considerazione la canzone
filosofica “Ultimo Canto di Saffo”, per poi accostarla all’operetta morale “Dialogo di Plotino e Porfirio”, mettendo in luce le evoluzioni del pensiero dell’autore rispetto all’opera precedente riguardo al tema dell’insoddisfazione nei confronti della vita. In contrapposizione alla percezione leopardiana, analizzerò il pensiero del filosofo Schopenhauer, che ha una visione prettamente negativa del suicidio. Infine esaminerò il romanzo di FlaubertMadame Bovary”, una concretizzazione dell’atto.

Collegamenti

Suicidio - Tesina

Italiano- Ultimo canto di Saffo e Dialogo tra Plotino e Porfirio, Leopardi.
Filosofia - Il mondo come volontà e rappresentazione, Schopenhauer.
Letteratura francese- Madame Bovary, Flaubert.

Registrati via email
In evidenza