Qualità e Felicità tesina

Tesina per Istituto tecnico commerciale su qualità e felicità in legame al caffè. Argomenti tesina maturità: l'analisi competitiva di Porter, il caffè nella letteratura, Signorina Felicita.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 6
  • 15-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Sintesi Qualità e Felicità tesina


La passione per il buon cibo mi ha spinto a scrivere una tesina di maturità al profumo di caffè, che amo molto, soprattutto se di qualità. Per letteratura è stato più facile trovare l’idea dell’argomento di cui parlare per appagare il mio lato dionisiaco, è stato un po’ il mio cantuccio del narratore. La parte apollinea si sentiva trascurata, pensava che non me ne fregasse più niente di lei, ho passato giorni simili a quando la fidanzata si arrabbia perché non ti sei accorto che si è tagliata i capelli. Illuminante è stata una tazzina di caffè, casualmente proprio illy, che, come le madeleines di Proust, mi ha fatto ricordare la notizia che avevo letto su internet, più o meno 5 anni fa, sulle acquisizioni del Gruppo illy e subito sono andato a cercare le notizie a riguardo per fare pace con la “fidanzata” indispettita.
Il percorso per trovare gli argomenti collegati è stato totalmente contrario all’ordine in cui sono esposti nella tesina, infatti dopo aver pensato all’esempio di illycaffè mi sono ricordato della lezione alla quale ho avuto la fortuna di assistere all’Università di Padova in occasione della Winter Week. La mia intenzione era solo quella di vedere “cosa vuol dire” andare all’università, non avrei mai pensato che le matrici di Porter (argomento di quella lezione) mi sarebbero tornate utili come argomento di approfondimento per la mia tesina.
In seguito ho deciso di iniziare proprio dalle strategie per creare il valore aggiunto in un’azienda e usare illycaffè come ponte per trattare anche l’ambito umanistico con gli argomenti visti durante l’anno. Nell’analisi delle matrici di Porter mi sono soffermato particolarmente sulla differenziazione perché, come dice Riccardo Illy nelle sue interviste, le imprese italiane non possono puntare sul prezzo, perché non siamo fatti per competere con i BRIC. Noi italiani dobbiamo individuare i nostri talenti e sfruttare quelli; perciò se in Italia la creatività non manca, bisogna puntare su prodotti unici e di qualità, di certo non su prodotti standardizzati e facilmente imitabili in Paesi dove i costi di produzione sono irrisori rispetto al nostro Paese.
Nel mondo tutti sognano il Made in Italy e i consumatori che vogliono un prodotto di valore sono ben disposti a pagare un prezzo più alto. Soprattutto nel campo alimentare le persone sono sempre più informate, per questo motivo
sta crescendo sempre più il consumo di prodotti biologici; tutti stanno imparando che “siamo ciò che mangiamo”, perciò se mangiamo bene viviamo bene.

Collegamenti

Qualità e Felicità tesina


Economia Aziendale: L'analisi competitiva di Porter e l'esempio di differenziazione dato da illycaffè SpA.
Italiano: Il caffè nella letteratura, fino ad arrivare ai Crepuscolari e alla Signorina Felicita che macina il caffè.
Registrati via email
In evidenza