Latte in polvere tesina

Tesina per Istituto tecnico industriale sul latte in polvere. Collegamenti tesina maturità: impianti in serie, trattamento per azoto, modalità di trasmissione, epidemiologia del Cronobacter Sakazakii.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 0
  • 04-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Sintesi Latte in polvere tesina


La seguente tesina di maturità descrive il latte in polvere. Il latte è un alimento fondamentale per la nostra alimentazione, è infatti consumato sin dalla nascita ed è assunto in ogni momento della nostra vita. E' molto importante per l'alimentazione del bambino in quanto fornisce proteine di grande valore biologico 1, grassi facilmente assimilabili, zuccheri con alto potere calorico, sostanze minerali e vitamine.
L'allattamento materno risulta il modo migliore per nutrire il neonato tanto che l'organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda l'allattamento materno esclusivo per almeno i primi sei mesi di vita del neonato, mantenendo il latte materno come alimento principale fino al primo anno di vita pur introducendo gradualmente altri cibi; si suggerisce inoltre, se desiderato dal bambino, di proseguire l'allattamento fino ai due anni e oltre.
La prima secrezione dopo il parto è il colostro, esso è molto più ricco di immunoglobuline 2 rispetto al latte, tuttavia risulta più povero di principi nutritivi. La produzione del latte viene attivata dall'ormone prolattina (secreto dall'ipofisi) che viene a sua volta attivato da un meccanismo di feed-back positivo attraverso la suzione.
Esistono situazioni in cui l'allattamento materno non può essere attuato: in caso di intolleranza al latte materno, nei nati sottopeso (<2kg) o pre-termine (prima della 37a settimana di gestazione), nei soggetti immunocompromessi 3 e nel caso in cui la madre sia malata o portatrice di malattie il cui agente patogeno è trasmesso tramite liquidi biologici; in questi casi l'alimentazione del neonato avverrà tramite latte artificiale (liquido o in polvere).
A differenza del latte formulato liquido quello in polvere non è prodotto sterile e ciò può comportare seri rischi per il neonato. Nel dicembre 2011 un bambino negli USA morì dopo essere stato ricoverato pochi giorni prima per dolori all'addome ed eccessiva sonnolenza, gli esami hanno rivelato poi l'infezione da Cronobacter Sakazakii, batterio che può albergare nel latte in polvere (prima o durante la preparazione) responsabile di infezioni neonatali, soprattutto meningite ed enterocolite necrotizzante. La temperatura superiore ai 5°C è un terreno estremamente fertile per la sua riproduzione.

Collegamenti

Latte in polvere tesina


Impianti biologici: Impianti in serie, trattamento per azoto.
Microbiologia speciale: Il latte, analisi microbiologiche sul latte quali ricerca di coliformi totali, Escherichia coli, staphylococcus aureus, salmonella enumerazione della flora aerobia mesofila e psicrofila, approfondimento su Cronobacter Sakazakii.
Chimica analitica: Determinazione dell'acidità titolabile, determinazione del pH, determinazione della materia grassa, determinazione della densità, determinazione del lattosio allo spettrofotometro.
Igiene e patologia: Le modalità di trasmissione, epidemiologia del Cronobacter Sakazakii.
Registrati via email
In evidenza