Steve Jobs, tesina

Tesina maturità liceo scientifico sulla figura di Steve Jobs. Tesina maturità collegamenti: Jay Gatsby and The American Dream, Tacito e il pangermanesimo, il "Magnetismo" di Steve Jobs.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 88
  • 06-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Steve Jobs, tesina


Questa tesina maturità liceo scientifico descrive la figura di Steve Jobs. Il 5 Ottobre del 2011 il mondo non ha perso solo una personalità di spicco per l’azienda di Palo Alto, ma ha perso un uomo ambizioso, perfezionista, visionario, filantropo e rivoluzionario, che si è proiettato in avanti fondendo
conoscenze umanistiche e tecniche scientifiche in una personalità di forte carisma e riuscendo a fondare un’azienda che non è un’azienda, ma un club di coloro che vivono secondo il “Think Different”. La Apple diventa il marchio di un fanatismo che ricorda molto quei movimenti di stampo fascista che si svilupparono nel primo dopoguerra europeo e soprattutto in Italia e in Germania e che prende coloro che si sentono parte di un gruppo di persone distaccate dalle convenzioni e dai dogmi di una società che rifiutano, anche se poi si vedrà che i movimenti fascisti andranno alla ricerca del consenso delle alte sfere della società proprio per consolidare il loro potere sulla nazione.
Il pensare diversamente e l’innovazione, infatti, sono tratti fondamentali della Apple, che da sempre vengono applicati nella progettazione e nella costruzione di prodotti tecnologicamente avanzati, che rappresentano le tappe di un
percorso che ha come punto finale la perfezione. Una perfezione tanto ricercata da Steve Jobs, ossessionato dalla perfezione, che lo accomuna automaticamente al poeta Vate, che intendeva rendere la propria persona un'opera d'arte
attraverso atteggiamento attentamente studiati e ai limiti dell'impossibile.
Ma come tutti gli uomini, anche Steve Jobs aveva dei lati oscuri, delle zone d’ombra che venivano allontanate dalla luce dei riflettori che costantemente erano puntati su di lui. Dietro al suo “Stay Hungry , Stay Foolish”, che pure rappresenta un tratto fondamentale della sua personalità, si nasconde una storia segnata da abbandoni, dal controllo assoluto e maniacale, e da stati d’animo che oscillavano tra ira e un intelligente crudeltà rivolta verso i suoi dipendenti e collaboratori, in modo da creare un ambiente in cui il capo diventava oggetto di un culto della
personalità, quasi una divinità che conosce e prevede tutto. É noto, infatti, che gli ingegneri Apple avessero addirittura il timore di incrociarlo o di incontrarlo in ascensore, anche se personalmente egli di dipendenti ne ha licenziati pochi. Steve Jobs, quindi, nell’unione di caratteri oscuri e chiari in una personalità dal forte carisma e dalla grande ambizione di cambiare il mondo, diventa l’incarnazione dell’American Dream, un superuomo 2.0, un moderno futurista che in soli dieci anni è riuscito a trasformare un gruppetto di ragazzi appassionati di elettronica in una società dal valore di due miliardi di dollari con quattromila dipendenti. La tesina inoltre permette anche vari collegamenti interdisciplinari.

Collegamenti

Steve Jobs, tesina


Inglese - Jay Gatsby and The American Dream.
Storia - Il fanatismo del nazismo e la creazione del leader.
Latino - Tacito e il pangermanesimo.
Italiano - D'Annunzio e la continua ricerca del perfetto.
Filosofia - Il superuomo di Nietzsche e le sue interpretazioni.
Fisica - Il "Magnetismo" di Steve Jobs.
Scienze - Il silicio.
Storia dell'Arte - L'innovazione del futurismo e il brand con Merda D'Artista.
Registrati via email
In evidenza