Gioco d'Azzardo tesina

Tesina di maturità per Istituto Tecnico Commerciale. Tesina di maturità argomenti: il gioco d'azzardo, Las Vegas, Renato Serra, il calcolo delle probabilità.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 99
  • 02-07-2013
E io lo dico a Skuola.net

Sintesi Gioco d'Azzardo tesina

La seguente tesina di maturità descrive il gioco d'azzardo. C’è stato un tempo in cui il gioco evocava bambini, la palla, le corse, le biglie, le figurine, c’è stato
un tempo in cui il gioco era lo sport: un confronto sincero, schietto, dove vinceva chi era più allenato, più forte. Certo poi Sanremo, Venezia, Saint Vincent, Campione con i loro casinò evocavano opportunità, ma erano anche gli unici quattro luoghi in Italia dove si poteva giocare d’azzardo.
Oggi giocare d'azzardo è un comportamento estremamente diffuso, tollerato e anche socialmente incentivato. Moltissime persone si lasciano conquistare da forme di gioco d'azzardo, ed è consuetudine di parecchi giocare la schedina, acquistare un biglietto di una lotteria nazionale, giocare al lotto o scommettere su una competizione sportiva: è un comportamento che offre la possibilità di sperare, con poca spesa e poca fatica, di poter cambiare la propria vita o realizzare un piccolo sogno, di sfidare o interrogare la sorte, di vivere un'emozione diversa. Purtroppo spesso la speranza si trasforma in dipendenza e la dipendenza in disperazione. Il mercato del gioco d’azzardo, infatti, è in continua espansione: se da un lato si riscontrano effetti positivi sulla crescita, sull’Erario e sull’occupazione, occorre valutare anche i costi sociali di un mercato così pericoloso.
È un tema molto attuale, è entrato infatti nel dibattito politico di molti Paesi europei, dove si affronta un confronto tra costi sociali e possibilità di guadagno attraverso la tassazione, mentre in altri Paesi, quali Stati Uniti e Asia, si è verificata una forte liberalizzazione. La globalizzazione dei mercati rende sempre più difficile mantenere monopoli di Stato e la tendenza sembra essere quella di una resa: non potendo più contrastare l’industria privata del gambling, gli Stati hanno deciso di sfruttarla, anche a discapito dei consumatori-giocatori. Quindi gli introiti derivanti dal gioco d’azzardo potranno aiutarci a uscire dalla crisi economica? E, in caso affermativo, è uno strumento che vale la pena utilizzare? E ancora, perché in un periodo di crisi come questo le persone “investono” tanto nel gioco? Qual'è il vero brivido del giocatore? La speranza di vincere soldi in modo semplice? Credere di essere talmente abile da prevedere l’esito di una scommessa? Oppure è proprio l’incertezza dell’attimo in cui tutto può ancora accadere che fa “eccitare” il giocatore? Soprattutto: si può dipendere da un gioco? O dalla “febbre” che esso provoca? Tutte queste domande mi hanno spinto ad analizzare l’argomento del gioco d’azzardo e della ludopatia: in quali forme esso si manifesta e quale rapporto ha con lo Stato.
Inoltre l’argomento del gioco d’azzardo analizzato nella tesina è sempre stato fonte di fascino nei miei confronti e volevo evitare di prendere in considerazione argomenti già studiati in maniera approfondita durante il corso dell’anno, per lasciare invece spazio ad un’analisi più attenta su un tema nuovo di cui sapevo poco o niente. All'interno della mia tesina di maturità ho anche effettuato dei collegamenti interdisciplinari.

Collegamenti
Gioco d'Azzardo tesina

Finanza - Entrate e Spese per lo Stato, Bilancio dello Stato.
Matematica - Il calcolo delle probabilità.
Spagnolo - El Gordo.
Inglese - Las Vegas.
Diritto - La legislazione in materia di gioco; il Decreto "Balduzzi".
Italiano - Renato Serra.

Registrati via email
In evidenza