Maturità: il metodo infallibile per studiare più velocemente

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

Ci siamo. E' ormai l'ultimo anno di scuola e a fine percorso vi aspetta l'esame di maturità. Fin dai primi mesi dovrete puntare tutto sul metodo perché a questo punto, dopo ben quasi 5 anni di scuole superiori, deve esistere una sola parola d'ordine: organizzazione. Tutto deve essere pianificato nei minimi dettagli: studio, materiale e persino l'ambiente.
Ti sei mai chiesto come a volte riusciamo a fare in un'ora quello che di solito facciamo in tre? L'ambiente permette di concentrarci e lavorarci sopra diventa fondamentale.
I tutor di Skuola.net | Ripetizioni, il servizio di ripetizioni che ti permette di trovare le lezioni private di cui hai bisogno con un semplice click, vi elencano alcuni consigli su come passarlo in rassegna attraverso i nostri cinque sensi e studiare in modo più produttivo e veloce in vista dell'esame di Stato.

5. Studia in un bel posto

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

Studiare in un ambiente gradevole agli occhi fa stare bene. Tutto intorno a te deve essere in ordine, ogni cosa al suo posto. Ma non perdere tempo a sistemare la stanza quando torni da scuola, fallo la sera prima.
Dopo una giornata di scuola già avrai accumulato un po' di stanchezza, non dedicare energie fisiche e mentali alla stanza, ma allo studio.
Altro aspetto importante da tenere in considerazione dopo l'ordine è la luce. L'ideale per studiare sarebbe quella naturale, ma non sempre si può utilizzare. Procurati una lampada che faccia una luce piacevole, anche colorata, ma che illumini in modo chiaro per non affaticare la tua vista. Direzionala bene, la tua mano non deve fare ombra su ciò che scrivi.

4. Organizza la tua scrivania

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

L'ordine dell'ambiente lo devi toccare con mano. Tutto deve essere comodo e facilmente utilizzabile, dalla tastiera del pc funzionante alla sedia comoda. E dettaglio importantissimo da non trascurare, l'abbigliamento.

Per studiare e mantenere alta la concentrazione è importante indossare non solo quello che più ti piace, ma anche indumenti che ti facciano sentire bene e stare comodo.

3. Bevi qualcosa di buono

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

Non puoi mangiare mentre studi, ma puoi associare un certo gusto al concetto di apprendimento. Per esempio, potrai utilizzare le tisane nei gusti che più ti piacciono. Preparale prima di iniziare a studiare e posizionale sulla scrivania.
Dopo di che bevine un po' ogni tanto, ti aiuteranno a tirare fuori il meglio di te!

2. Circondati di profumi gradevoli

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

Non esiste un odore particolare che faccia funzionare meglio la memoria e che in generale ti aiuti a studiare più velocemente. Però, come per il gusto, puoi sceglierne uno che ti piaccia e che riempia la stanza quando stai studiando.
Lo scopo è quello di creare un rituale attraverso l'ambiente che mandi messaggi produttivi ai cinque sensi. In questo senso anche l'olfatto gioca un ruolo fondamentale: il cervello, percependo sempre lo stesso piacevole odore tutte le volte che studi, capirà che dovrai essere ricettivo in un certo modo e ti preparerà a studiare e acquisire informazioni

1. Un po’ di musica di sottofondo

foto di studiare per la maturità 2015 col metodo dei 5 sensi

No, questo non significa che puoi ascoltare rock a tutto volume mentre stai studiando, e ancora no, nemmeno il pop sfrenato va bene. Capiamo che il momento da dedicare allo studio non è dei più felici e che spesso metterti le cuffie con la tua musica del cuore addolcisce le ore da dedicare ai libri, ma rallenta anche i tuoi tempi.
Ed ecco che anziché impiegare un'ora per studiare un argomento, ce ne metti tre. Allo stesso tempo però ti diciamo che ascoltare un po' di musica mentre studi ti aiuta.
Ma la musica che ti suggeriamo è quella di sottofondo, leggera, utile a creare un'atmosfera particolare.
In questo senso vanno bene la musica classica, jazz, strumentale, ma anche i semplici suoni della natura. Rinuncia a gruppi e cantanti che ti farebbero venire voglia di canticchiare mentre stai studiando.

Per finire...

Come avrai intuito leggendo questo post, non è tanto la quantità del tempo impiegato sui libri a fare davvero la differenza, quanto la sua qualità. Per questo l’ambiente circostante e gli stimoli sensoriali possono aiutarti davvero a conseguire risultati di cui potresti addirittura stupirti. E visto che il tempo stringe, perché non iniziare subito a mettere in pratica questo metodo, magari per il ripasso finale pre-esame? Ricordati di:

- Vista: curare lo spazio in cui studi, in modo che sia ordinato e organizzato, luminoso, ma anche piacevole, in modo che anche la tua mente sia ben predisposta allo studio
- Tatto: la tua scrivania dovrà essere funzionale e la tua sedia comoda, così come la tua tenuta da studio, pulita e morbida per sentirti a tuo agio davanti al libro.
- Gusto: prepara una tisana o una bevanda da bere mentre studi, il tuo cervello tenderà ad associarne il sapore piacevole con l’apprendimento. E non ti sembrerà più tanto pesante!
- Olfatto: coccolati circondandoti di profumi gradevoli, ti servirà per stimolarti a dare di più.
- Udito: la musica giusta può aiutarti a ritrovare la concentrazione. No a canzoni che potrebbero distrarti, sì a musica ambientale e strumentale, in sottofondo.

Serena Rosticci