Maturità: tentati dal cellulare

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Aumenta il numero dei ragazzi che pensa di fare affidamento al cellulare per ricevere qualche “aiutino” durante gli esami di maturità. Secondo quanto emerso da un nostro sondaggio, quasi il 38% dei maturandi porterà il telefonino con sé agli esami per usarlo. L'anno scorso, invece, era il 34% a dichiarare di voler andare contro il regolamento portando con sé il cellulare per usarlo in caso di necessità.

AUMENTO RISCHIOSO- Insomma aumenta il numero degli studenti disperati, disposti a correre il massimo rischio pur di riuscire a passare l'esame di Maturità. Due i probabili motivi:
1. La connessione internet è sempre più diffusa e a buon mercato
2. I cellulari di ultima generazione hanno degli strumenti potenti per immagazzinare foglietti, riassunti e affini.

Insomma la possibilità di consultare informazioni immagazzinate precedentemente e di acquisirne di nuove durante lo svolgimento delle prove attraverso internet, fa gola a molti.

LE REGOLE - Il rischio però è dietro l'angolo: il regolamento vieta l'introduzione in classe di telefoni cellulari durante le prove e la pena prevista per chi trasgredisce è l'esclusione dall'esame. I telefonini, quindi, vanno consegnati nel momento in cui entrate in aula (e poi, state tranquilli, vi verranno restituiti una volta che avrete finito il compito!). E badate che, anche se rari, negli anni precedenti si sono verificati casi di maturandi “perquisiti” o addirittura sgamati. Quindi fate attenzione!

IL KIT DEL COPIONE - Tuttavia alla maturità si è sempre copiato o, comunque, quasi tutti tendono ad attrezzarsi a dovere per avere un “salvagente” a cui aggrapparsi in caso di bisogno. Bignami, cartucciera per i temi, vocabolari modificati, bigliettini di ogni foggia e dimensione nascosti nei posti più improbabili: tutto va bene purché serva a farci stare più tranquilli. Si tratta di questo infatti: pochi sono coloro che poi realmente sfoderano i loro bigliettini confezionati con tanta cura ed ingegno, ma è la tranquillità che infondono, il sapere che comunque si ha a disposizione un'ancora di salvezza, è questo il vero potere che hanno i bigliettini. Dopotutto i kit per una buona copiatura hanno anche una loro utilità didattica: nel prepararli, alla fine, lo studente riesce anche a ripassare le formule e le nozioni necessarie all'esame.

LA TECNOLOGIA CHE AVANZA - Ma a dirla tutta oggi i bigliettini di carta scritti a mano e le minuscole fotocopie multipagine stanno per essere soppiantati da altri “trucchetti” tecnologici: bluetooth, che permette di comunicare tra compagni di classe anche se su banchi lontani; quickword o word mobile, che consentono di leggere i foglietti direttamente sullo schermo del cellulare; o gli mms, con i quali si può chiedere l'aiuto da casa inviando la foto del compito da risolvere. Il nuovo avanza e anche i maturandi si mantengono al passo con i tempi per sfruttare al meglio le nuove possibilità offerte dalla innovazione tecnologica!

INTERNET - Il plus del telefonino è rappresentato dalla connessione internet, oggi disponibile a costi limitati. I maggiori operatori offrono dei piani tariffari a partire da 8-10 euro al mese: con pochi spiccioli si può accedere alla rete e a tutte le risorse dedicate agli studenti. I siti più appetiti sono chiaramente quelli dove si possono reperire utili informazioni, come Wikipedia oppure realtà come Skuola.net. Molti studenti, infatti, lo scorso anno si sono connessi dal cellulare non appena consegnato il compito e hanno consultato le tracce svolte in tempo reale dai nostri tutor: in questo modo hanno potuto verificare, a mente fresca, come hanno svolto il compito per essere pronti a difenderlo all'orale, quando si spendono 15-20 minuti per il commento degli scritti (per saperne di più, clicca qui).

ATTENZIONE PERICOLO BOCCIATURA- Gli espedienti tecnologici sono tanto potenti quanti rischiosi: se ti beccano con un bigliettino nel dizionario, forse la commissione può graziarti, ma se ti trovano con un cellulare, l'espulsione è quasi sicura. Addio esame, ritenta sarai più fortunato. Gli ultimi ritrovati, invece, che hanno avuto un grande risalto mediatico, sono tanto scenografici quanto inutili. Indossare una maglietta con le formule equivale ad autodenunciarsi: sì sono un copione, controllatemi attentamente. Invece degli orologi dove inserire bigliettini si è parlato talmente tanto che ora tutti i prof controlleranno attentamente cosa avete al polso.

TRUCCHI PER COPIARE - Skuola.net vi consiglia di studiare sempre e comunque, ma se proprio non doveste farcela, c'è sempre la sezione "Impicci: come copiare senza essere scoperti", dove sono raccolte tutte le vostre esperienze circa la antica e nobile arte del copiare. E non perdete poi lo "Speciale Trucchi per la Maturità", una selezione di trucchi studiata da Maturità. Ricordando che è inutile passare ore e ore ad architettare stratagemmi per copiare: meglio impiegare quel tempo per studiare. Anche perché senza avere una conoscenza di base degli argomenti, copiare è impossibile.

Vuoi partecipare con Skuola.net a "Notte Prima degli Esami 2009"?
Clicca qui, e iscriviti gratis all'evento! Avrai diritto ad una t-shirt in omaggio e potrai usufruire di vantaggi esclusivi!

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta