Maturità 2017: cosa mangiare la notte prima degli esami

redazione
Di redazione

dieta alimentazione esami di maturità

Ormai il tempo che separa tanti giovani dall’inizio del fatale esame di maturità 2017 è agli sgoccioli, ed è necessaria una corretta e sana alimentazione per poter avere la giusta carica ed energia. Ecco alcuni consigli che vi suggeriamo per affrontare al meglio le prove. Ansia, confusione e stanchezza invaderanno la mente degli studenti nella notte prima degli esami. Alcuni affrontano questo periodo digiunando, saltando magari il pranzo e la cena perché troppo occupati a rimanere con la testa sui libri, bevendo solo tazze e tazze di caffè. Altri invece trovano nel cibo una fonte di conforto, un momento per staccare dallo stress dello studio, abbuffandosi e ingerendo quello che gli americani chiamerebbero “junk food”(cibo spazzatura).

Digiuno o abbuffata? Qual è la soluzione più corretta?

Entrambe sono sbagliate! Per essere in grado di affrontare la prima prova 2017 così come tutte le altre prove dell'esame di maturità, è necessario seguire un’alimentazione equilibrata e sana che permetta anche di migliorare la memoria e la capacità di concentrazione, indispensabili per tutta la durata dell'esame.

Mai saltare la colazione

La colazione: il pasto principale della giornata e non deve essere assolutamente saltato altrimenti, come numerosi studi hanno dimostrato, la capacità di concentrazione si riduce. E’ importante invece un pasto carico di alimenti che forniscano energia: cereali, fette biscottate, latte (ricco, nutriente e contiene sali minerali). Tutti i cibi di cui i giovani hanno bisogno.

Quali tipi di cibi è meglio assumere in preparazione all’esame?

Esistono poi alimenti specifici che forniscono allo studente la carica sufficiente per affrontare le lunghe ore sui libri: in primo luogo ci sono i carboidrati (pasta, riso e pane, possibilmente integrali), un vero carburante del cervello. Assieme a questi cibi, aggiungiamo i pesci grassi perfetti per affrontare questo momento di alta tensione: la loro polpa, infatti, contiene elementi specifici che hanno un effetto benefico sulla memoria e sull’umore e allo stesso tempo riducono l’ansia. Questi acidi grassi stimolano il rilascio di endorfina che garantisce un sostegno all’umore e aiuta a mantenere alta la concentrazione; il supporto può arrivare anche dai semi oleosi come noci, nocciole e pinoli. Lo stesso vale per le proteine di carne e uova, che in più hanno un impatto diretto sui neurotrasmettitori. Importanti sono anche gli alimenti ricchi di sostanze rilassanti come pane, pasta, frutta dolce, radicchio, cipolla che favoriscono il sonno e permettono all’organismo di essere sempre in forma.

Nemici da evitare

Sono quegli alimenti che provocano insonnia ed agitazione come, innanzitutto, il caffè, responsabile anche di maggiore ansia ed eccitazione; se preso in grandi quantità, poi, causa un effetto contrario e vi farà perdere la concentrazione.
Stretti alleati del caffè sono il cioccolato, le patatine in sacchetti e tutti quegli alimenti con sodio in eccesso (paprika,sale,pepe).

Frutta e verdura: i migliori amici della dieta

La frutta e verdura, sono gli alimenti principali che troviamo in questa dieta pre-esame perché il loro ricco contenuto di vitamine, fibre e minerali permette all’organismo di funzionare al meglio: sono inoltri ricchi di sostanze anti-ossidanti.

In sostanza, è importante assumere una quantità di cibo equilibrata accompagnata da un riposo sufficiente per permettere al nostro organismo di affrontare al meglio questa maturità che tanto vi spaventa.


Vuoi rimanere sempre aggiornato? Metti like alla nostra pagina Maturità 2017 - Ce la posso fare


Commenti
Skuola | TV
Maturità 2017: correggiamo la Seconda Prova

Assieme ad una tutor di matematica e ad una di latino, commenteremo le tracce della Seconda Prova del liceo classico e dello scientifico!

22 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta