Ominide 27 punti

Equazioni lineari

Dicesi equazione un’uguaglianza tra due espressioni algebriche per la quale si cercano i valori da attribuire alle lettere che la rendono vera.
Le equazioni lineari possono essere:
* Intere: ovvero quando l’incognita appare solo al numeratore.
* Fratte: ovvero quando l’incognita appare anche al denominatore.

I coefficienti delle equazioni lineari possono essere:
* Dei numeri (Equazione numerica)
* Delle lettere (Equazione letterale)


La x viene detta incognita.
Un'equazione inoltre può essere:
* Determinata: quando A è diverso da 0
* Indeterminata: quando A e B sono uguali a 0
* Impossibile: quando A è uguale a 0 e B è diverso da 0


I principi di equivalenza

1^ principio:
Addizionando e sottraendo ai due membri di un’equazione uno stesso numero o una stessa espressione algebrica, si ottiene un’equazione equivalente a quella data.

2^ principio:
Moltiplicando o dividendo i due membri di un’equazione per uno stesso numero purché diverso da zero o per una stessa espressione, si ottiene un’equazione equivalente a quella data.

Regola del trasporto
Trasportando un termine da un membro all’altro purché lo si cambi di segno si ottiene una equazione equivalete a quella data.

Registrati via email