Ominide 1320 punti

Capitolo Sesto - Promessi Sposi

"In che posso ubbidirla?" dice a fra Cristoforo in modo piuttosto arrogante don Rodrigo. Il padre risponde che viene a proporre "un atto di giustizia". Egli sa che certi uomini di "mal affare" si sono serviti del suo nome "per fa paura a un povero curato... e per soverchiare due innocenti". Don Rodrigo, già mal disposto verso il frate, a quelle parole sente crescere la propria irritazione e in tutti i modi cerca di "tirare al peggio" le parole di lui e "volgere il discorso in contesa". Dopo aver fatto ingiuriose insinuazioni sull'interesse del cappuccino per una bella ragazza, finisce col proporre spudoratamente a padre Cristoforo di consigliare Lucia a mettersi sotto la sua protezione. A quella infame proposta, scoppia violento lo sdegno del frate il quale, non esita a predire la maledizione di Dio su quella casa, ma è interrotto da don Rodrigo che lo caccia dal palazzo con minacce volgari. Un vecchio e probo servitore, che aveva ascoltato il colloquio dalla stanza vicina, promette al frate di aiutarlo e di tenerlo informato dei progetti di don Rodrigo. Intanto nella casa di Lucia, Agnese espone ai due giovani un suo progetto per cogliere di sorpresa don Abbondio e celebrare il matrimonio, volente o nolente il parroco. Lucia è incerta e vorrebbe conoscere il parere di fra Cristoforo, ma Renzo, tutto preso da quell'idea, esce subito alla ricerca dei due testimoni necessari e li trova in Tonio, debitore di venticinque lire a don Abbondio, promettendogli i danari per saldare il debito, e nel fratello di Tonio, il sempliciotto Gervaso. Tornato a casa, lieto per la buona riuscita della prima parte del piano, Renzo trova Lucia che continua a non essere persuasa della bontà di quell'impresa; e mentre insieme con Agnese cerca di convincerla, i poveretti sentono "un calpestio affrettato di sandali" che annunciava l'arrivo di fra Cristoforo. Agnese fa appena in tempo a sussurrare a Lucia di non dir niente al padre del progettato matrimonio di sorpresa, che già il frate è sulla soglia della casa.

Registrati via email