Tanpopo di Tanpopo
Ominide 95 punti

Il secondo capitolo del romanzo si apre con la descrizione della notte insonne di Don Abbondio, poiché egli non riesce a prendersi le sue responsabilità nei confronti di Renzo e Lucia, e decide di prendere tempo giocando sull’ignoranza del giovane. L’indomani Renzo si presenta dal curato per avere informazioni circa l’orario della celebrazione, Don Abbondio espone in modo confuso frasi non chiare, usando anche un po’ di latino per spaventare il suo interlocutore, sui motivi che lo vedono costretto a rinviare il matrimonio. Sul momento Renzo, anche se molto perplesso, accetta la situazione; però incontrando Perpetua, cerca di capire se dietro l’atteggiamento ambiguo del sacerdote si nasconde qualche segreto. La donna accennando a prepotenti e birboni fa capire a Renzo che l’impedimento al matrimonio è dovuto a qualche signorotto del luogo; a questo punto Renzo decide di tornare indietro e affrontare apertamente il curato, il quale ricevute le minacce del giovane confessa la verità e rivela il nome di Don Rodrigo. Renzo adirato e tormentato si reca a casa di Lucia per comunicarle la notizia che il matrimonio non avrebbe avuto luogo. Durante il percorso Renzo matura propositi di vendetta nei confronti di Don Rodrigo, ma vincono i suoi principi morali e capisce che non è con la violenza che risolverà il suo problema. Giunto alla dimora della sua promessa sposa le racconta quanto accaduto, scoprendo che Lucia è a conoscenza dell’interesse che Don Rodrigo nutre nei suoi confronti.

Hai bisogno di aiuto in Riassunti Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email