Genius 20157 punti

I Promessi Sposi, tema

“I Promessi Sposi” è un romanzo storico scritto da Alessandro Manzoni; la prima stesura fu nel 1821 con il titolo “Fermo & Lucia”, successivamente riscrisse il romanzo con il titolo “I Promessi Sposi” che pubblicò nel 1827, infine lo riscrisse un’ultima volta dal punto di vista linguistico nel 1840.
Le vicende dei due protagonisti ricostruivano uno scenario tipico del romanzo storico ispirato alla condizione umana della Lombardia intorno al 1630, negli anni del dominio spagnolo.
Il romanzo storico è un genere letterario caratterizzato dal fatto di essere in grado di trattare argomenti (rivoluzioni, guerre, faccende politiche e/o sociali) del passato attraverso emozioni, sentimenti, elementi fantastici e avventurosi.
Questo romanzo narra la storia d’amore avvenuta tra Lucia Mondella (una popolana) e Renzo Tramaglino (un filatore) e compromessa dal signore del posto (Don Rodrigo) con il divieto rivolto a Don Abbondio, di celebrare il loro matrimonio.
Lucia e la madre Agnese, con l’aiuto di frate Cristoforo, furono costrette dai potenti a lasciare il loro paese natale, rifugiandosi poi in un convento di Monza.
Renzo invece si reca a Milano con l’intento di ottenere in qualche maniera giustizia.
Dopo ciò Don Rodrigo fece rapire Lucia dall’Innominato che, dopo una crisi di coscienza, la liberò.
Renzo a Milano fu scambiato per uno dei copintesta della sommossa e così fu costretto a fuggire per poi rifugiarsi a Bergamo.
Poi però torna a Milano per cercare Lucia.
La ritrova in un lazzaretto insieme a frate Cristoforo che cura gli infermi che, tra i quali, vi è Don Rodrigo.
Placata la peste, finalmente Renzo e Lucia possono coronare la loro storia d’amore con il loro sudato matrimonio.
Questo romanzo secondo me ha una trama favolosa e avvincente.
Mi hanno colpito le numerosa descrizioni particolarmente dettagliate dei personaggi, tra cui quella di Gertrude, una ragazza nata sul gradino più alto della scala sociale, ma destinata a fare la monaca fin dalla nascita.
Preparata ad accettare il suo arduo destino con santini e bambole rappresentanti monache, essa diventerà la monaca di Monza.

Registrati via email