Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Donna Prassede (2) - Personaggi Promessi Sposi

Ritratto psicologico di Donna Prassede all'interno del romanzo storico dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni

E io lo dico a Skuola.net
RITRATTO DI DONNA PRASSEDE

Manzoni ci fornisce due ritratti morali, il primo è quello di donna Prassede all’inizio e il secondo è quello di don Ferrante che leggiamo alla fine del capitolo. Questa posizione dei due ritratti, al principio e in fondo all’episodio,fa riflettere sulle rispettive posizioni dell’uomo e della donna nel menage “della coppia d’alto affare”. Don Ferrante non compare se non alla fine,in un’occasione importante, ovvero per scrivere la lettera al cardinale Borromeo,in qualità di segretario di donna Prassede,confinato a comandare sul mondo ricco d’ombre dell’ortografia,che aveva una delle molte cose che aveva studiato e una delle poche sulle quali avesse lui il comando in casa. Subito dunque domina il ritratto di donna Prassede :come ci dice il Manzoni era “una gentildonna molto inclinata a fare del bene”. Ma se questo inizialmente era un aspetto virtuoso, in un secondo momento si trasforma in una sorta di deformazione , in un vizio..L’autore fa su di lei una caricatura che termina con lo scambio di proporzioni fra “il cielo” e “il suo cervello”,l’autore ci dice infatti che “il suo studio era di assecondare i voleri del cielo:ma spesso faceva un grosso sbaglio,ch’era di prender per cielo il suo cervello”.
Infatti il primo grosso errore che la donna commetteva era quello di scambiare per verità le proprie opinioni personali. Ella si può dire che scambiava il bene con quello che era il suo contrario, con il risultato di fare del male senza rendersene conto e senza volerlo. Nella gentildonna predomina la sicurezza che il suo beneficio, poiché viene dal cielo, deve essere ben accolto senza ombra di dubbio. La donna confonde questo suo modo di vedere il bene, con l’idea cristiana di donare senza far conoscere l’auotore del dono,che è segno di una grande carità.
Appena si trova davanti Agnese e Lucia le interroga e cerca di consigliarle,fa tutto con una certa superiorità. Il carattere di donna Prassede si rivela in tutta la sua presuntuosa sicurezza di far del bene a Lucia anche in un altro modo,vuole cioè cercare di raddrizzarle il cervello.
Registrati via email
Skuola University Tour 2014