sc1512 di sc1512
Ominide 5760 punti

-Alessandro Manzoni: le Opere-

Le opere di Alessandro Manzoni, dette "manzoniane", sono suddivisibili in due periodi: quelle del periodo prima della conversione e quelle post conversione.

Le Opere prima della Conversione sono di stampo classicheggiante (neoclassico), ne fanno parte:
• L’Urania, un poema dove viene descritto il mondo mitologico; Urania era il nome di una musa.
• In Morte di Carlo Imbonati, un carme che ricorda la figura di Carlo, grande illuminista milanese, a cui Manzoni cerca di avvicinarsi; l’opera mostra una ripresa delle ‘Consolationes’ classiche.

Le Opere dopo la Conversione sono opere di stampo Illuministico-Romantiche; Manzoni si era avvicinato al pensiero illuminista grazie ai viaggi a Parigi con la madre.
L’Illuminismo e il Romanticismo Manzoniano sono differente dagli altri, poiché mostrano una matrice liberal-clericale, infatti egli è sempre molto vicino alla religione cattolica, introducendo il concetto di ‘Provvidenza Divina’ di stampo Giansenista (Cornelius Jansen diceva che non tutti possono arrivare alla salvezza, solo coloro che sono stati predestinati da Dio).

Di questo periodo, fanno parte delle Tragedie (l’Adelchi e il Conte di Carmagnola), gli Inni Sacri e i Promessi Sposi (nelle loro varie stesure); le tragedie manzoniane non ebbero il successo dei suoi grandi romanzi.

Registrati via email