Habilis 7402 punti

Il conte di Carmagnola

Si narra la vicenda di un valoroso capitano, uomo onesto, nobile e sincero, che dopo essere stato l’artefice della fortuna di Filippo Visconti, duca di Milano, il Conte di Carmagnola entra in contrasto con il suo signore e passa al servizio del suo nemico, la Repubblica di Venezia. Il conte di Carmagnola viene accusato ingiustamente di tradimento e condannato a morte. Così Manzoni denuncia la sconfitta della nobiltà morale di fronte al calcolo politico.

L’Adelchi

Viene rappresentata la fase conclusiva dello scontro tra Franchi e Longobardi. Papa Adriano chiede l’aiuto al re dei Franchi, Carlo, per costringere Desiderio, re dei Longobardi, a restituirgli i territori da lui occupati. Carlo ripudia la figlia di Desiderio, mettendo da parte i propri sentimenti, e si prepara a scavalcare le Alpi per battersi con il nemico. Tuttavia il ritrovamento di un passaggio inatteso permetterà ai Franchi di cogliere alle spalle i Longobardi: il tradimento di alcuni duchi di Desiderio favorirà Carlo Magno, Desiderio è fatto prigioniero dal re nemico, e il figlio Adelchi viene ferito a morte sul campo di battaglia.

Gli avvenimenti storici fanno da cornice alle drammatiche storie personali di Adelchi, contrario a questa guerra, obbedisce al padre e muore per lui e per Ermengarda, la quale morirà per amore.

Registrati via email