GLI INNI SACRI
Rappresentano la prima opera matura. Manzoni voleva comporre opere moralmente utili. Gli inni sacri dovevano essere composti da 11 inni (uno per ogni festività liturgica); in realtà ne scrive solo 4: 3 nel 1813 e 1 nel 1822.

Per Manzoni i momenti fondamentali nella storia dell’umanità sono due:
- Caduta nel peccato: il male morale si manifesta nella presenza di oppressi e oppressori.
- Venuta di Cristo: il cristianesimo è la prima religione che si rivolge ai vinti, non agli oppressori.

Il Cristianesimo offre una forma di riscatto (non sociale) per gli oppressi. Infatti non c’è una rivoluzione sociale; il riscatto è tutto spirituale: la giustizia divina trionferà e punirà gli oppressori nell’aldilà.

Nei Promessi Sposi il riscatto avviene anche sulla terra grazie all’avvento della divina provvidenza (esiste un disegno divino che conduce verso il bene; coloro che soffrono in un primo momento successivamente verranno ricompensati).

In Manzoni c’è il concetto della Provida Sventura :
- la sventura è provvidenziale
- se soffri sarai ricompensato
- se opprimi sarai oppresso.

Registrati via email