Analisi de “Addio ai Monti”
Suddivisione delle parti
(1 parte)Da “Addio monti sorgenti dall’acque” a “se ne allontana”-La barca si allontana e da lontano Lucia, Renzo e i due pellegrini possono osservare per l’ultima volta i monti, le ville e ricordano lo scroscio dei corsi d’acqua come il suono delle voci domestiche.
(2 parte)Da “Alla fantasia di quello stesso che se ne parte volontariamente” a “tornando ricco a’ suoi monti” In questa parte si parla di un allontanamento volontario, ma spinto dalla speranza di fare altrove fortuna, un po’ trattenuto dal fatto di essersi risolto, ma la speranza è molta. I profughi si inoltrano nelle strade di città lasciandosi alle spalle il vecchio paesaggio morto,
(3 parte)Da “Ma chi non aveva mai spinto aldilà di quelli neppure un desiderio fuggitivo” a “se non per prepararne loro una certa più certa e più grande”. -In questa parte Manzoni, immedesimandosi nei pensieri dei profughi, ripete molte volte la parola “Addio” lasciando i monti ormai lontani, la casa natia, la casa che un giorno sarebbe dovuta essere che i futuri sposi e la Chiesa.

Lessico: il linguaggio è denso di significati, fa sì che il breve racconto risulti molto potente dal punto di vista comunicativo, ma è anche ricercato nei minimi dettagli, sono molto presenti le figure retoriche.

Registrati via email