sbardy di sbardy
Admin 22784 punti

Mastro Don Gesualdo è un romanzo che tutto sommato mi è piaciuto molto. La trama nel complesso mi ha appassionata durante la lettura, anche se, come tutte le opere di Verga, anche questo è un libro dove ovunque è evidente il più totale pessimismo. In un certo senso, l'opera è anche in grado di commuovere il lettore, ponendogli dinnanzi le crude realtà ell'epoca. Il personaggio di Mastro Don Gesualdo è il personaggio che fra tutti gli altri probabilmente ha suscitato in me maggiori sensazioni di tristezza e smarrimento. È davvero angosciante, in effetti, seguire le vicende di quest'uomo, arrivato col tempo ad accumulare una grande quantità di averi, passando dunque da uno stato di povertà ad uno benestante. Don Gesualdo vorrebbe essere considerato un vero nobile, anche se non riuscirà mai a raggiungere tale obiettivo. Egli è circondato da "falsi amici", pronti a rivoltarglisi contro non appena egli avesse dimostrato i primi segnali di difficoltà. Leggendo il romanzo, ho compreso che uno dei messaggi più importanti che salta subito all'occhio è quello di farci comprendere che i soldi non rendono felici le persone nella maggioranza dei casi. Basta vivere onestamente, armati di lealtà e umiltà e soprattutto non dimenticarsi mai delle proprie origini, perché prima o poi arriverà per tutti una ricompensa.

Registrati via email