Mika di Mika
Ominide 885 punti

Schedatura de "Sostiene Pereira"

* Titolo: Sostiene Pereira
* Autore: Antonio Tabucchi

Riassunto

La storia narrata nel libro si svolge nel 1930 a Lisbona ed ha come sfondo l'opprimente dittatura di Salazar, l'infuriare della guerra civile spagnola alle porte e il fascismo italiano. Il protagonista, Pereira, è un ex giornalista di cronaca nera cui è stata affidata la pagina culturale di un mediocre giornale portoghese del pomeriggio, il "Lisboa". Per Pereira la vita si è fermata alla morte della moglie. Il suo lavoro è quello di scrivere i necrologi anticipati dei personaggi e famosi e la pagina culturale del suo giornale. Gli capita poi di assumere un giovane e bizzarro collaboratore, Monteiro Rossi, chiaramente un antifascista, rendendosi conto solo dopo dell'impubblicabilità dei suoi articoli. Durante l'estate Pereira decide di passare una settimana in una clinica talassoterapica. Lì conosce il dr. Cardoso, con cui fa subito amicizia. Dopo quella settimana Pereira torna a Lisbona dove continua col suo solito lavoro. Ma il succo fondamentale del racconto è visibile principalmente alla fine: un giorno infatti Monteiro Rossi arriva in casa di Pereira preoccupatissimo portandosi appresso dei documenti falsi. Il protagonista gli mette subito a disposizione un letto per riposarsi ma proprio mentre Monteiro sta riposando arriva la polizia. I poliziotti dicono a Pereira che devono semplicemente dare una lezione al suo ospite che non si era comportato bene. Non si sa se per errore o se volontariamente, fatto sta che Monteiro Rossi viene colpito così forte da essere ammazzato. Solo in questo momento Pereira si rende conto della situazione del Paese in cui vive e decide di pubblicare questo fatto sul giornale. Grazie all'aiuto del dr. Cardoso riesce a ingannare la censura e a mandare in stampa l'articolo. Dopo aver compiuto questo eroico ma soprattutto ammirevole gesto Pereira è costretto a fare le valigie e partire, abbandonando tutto il suo mondo.

Descrizione dell'ambiente

La storia si svolge quasi interamente a Lisbona, fatta eccezione per il soggiorno alla clinica talassoterapica durato una settimana. Possiamo dire che solo alla descrizione della città è dedicato uno spazio sufficientemente ampio, mentre la casa di Pereira e il Cafe Orquidea sono descritti in poche righe, così come il centro di cura.

Anno e durata del racconto

Il tempo della storia è superiore a quello del racconto e comprende l'arco di tempo di un'intera estate.

I personaggi principali

I personaggi principali sono Pereira, Monteiro Rossi, Marta e il Dr. Cardoso. Pereira, non è descritto a lungo ma viene sottolineata più volte la sua obesità. Per quanto riguarda il suo ritratto morale sembra che dalla morte della moglie, fino alla fine del libro quando avviene invece un colpo di scena, Pereira non si interessi più di niente e la sua attenzione sia dedicata interamente al suo lavoro sul Lisboa, un giornale portoghese del pomeriggio.

Stile

La storia è raccontata da un narratore esterno che la espone facendo credere che gli è stata a sua volta raccontata dal protagonista. Questo aspetto relativo allo stile dell'opera è messo in evidenza tramite l'utilizzo frequentissimo della frase "sostiene Pereira", che sembra esprimere anche i dubbi che l'autore nutre sulla veridicità di ciò che racconta. Il narratore non è onnisciente in quanto racconta le cose, seguendo il punto di vista del protagonista.

Registrati via email