Ominide 34 punti

Credo che Pin sia molto coraggioso per la sua età; io non sarei mai stata in grado di fare molte delle cose che ha fatto, come per esempio rubare la pistola al tedesco. Un altro momento in cui è coraggioso è quando viene interrogato dai tedeschi su dove ha preso la pistola, io probabilmente a rei raccontato loro dell'osteria. Ma lui no, preferisce essere picchiato piuttosto che raccontare la verità. Un altro aggettivo che definisce Pin è sicuramente curioso. Vuole sapere tutto ed è per questo che conosce molte più cose dei suoi coetanei.
È anche abbastanza diffidente, non si fida spesso, soprattutto degli adulti, anche se nel momento in cui, scappati dalla prigione e nascosti, Luporosso gli promette che tornerà a prenderlo. Per me Pin è soprattutto solo, ha solamente una sorella che non è veramente interessata a lui. L'unico momento in cui lo è è quando Pin è interrogato dai tedeschi e lei è lì con lui.

Questa solitudine fa molto male a Pin, che spesso è molto triste e piange per esempio quando viene picchiato dai tedeschi, quando viene abbandonato da Lupo Rosso e quando torna ai nidi di ragno dopo aver lasciato il distaccamento e si accorge che non c'è più la pistola.
Pin è un bambino in un mondo di adulti e come bambino si comporta da bambino. Probabilmente se fosse vissuto in un altro periodo sarebbe stato un bambino "normale", ma vivendo in un periodo come il suo, cioè la guerra, cresce molto prima di quanto farebbe un bambino in tempi di pace.

Registrati via email