Erectus 1122 punti

La Bisbetica Domata

INTRODUZIONE

In questo racconto, l’autore fa capire due morali: una è quella che la donna deve essere sottomessa al marito e obbedirgli anche se ha torto. L’altra è che le persone maleducate oltre a vivere male, fanno vivere male anche gli altri, mentre le persone educate vivono tranquille.

CAPITOLO 1
Caterina è una giovane ricca e bella, ma brontolona e litigiosa e per questo nessuno la vuole sposare. Al contrario la sorella minore, Bianca, ha molti pretendenti ma non può sposarsi se prima non lo fa Caterina.
Un giorno Petrucchio si trova a Padova per cercare moglie e si interessa di Caterina perché ricca e bella e pensa di farle uno scherzo: una volta sposata, tradirla con prepotenza. Petrucchio va dal padre di Caterina, Battista, chiedendogli la mano della figlia, poi inizia a corteggiare Caterina lodandola, ma lei continua a insultarlo; allora Petrucchio le dice che suo padre gli aveva concesso la sua mano e che lui l’avrebbe sposata in ogni caso. Quando Battista entra nella stanza, Petrucchio gli dice che sua figlia lo aveva ricevuto con cortesia e che si sarebbero sposati la domenica seguente, ma Caterina nega tutto, allora Petrucchio gli dice che lei era contraria solo perché non voleva farlo sapere a tutti. Poi Petrucchio va a Venezia per comprarle i vestiti per il matrimonio e torna la domenica seguente.

CAPITOLO 2
La domenica seguente, Caterina aspetta Petrucchio; quando quest’ultimo arriva, lo vede vestito in modo trasandato e non ha nessun vestito per lei come le aveva promesso. Anzi le dice che doveva sposare lui e non i suoi vestiti. Poi la cerimonia inizia e Petrucchio inizia a bestemmiare e si comporta in modo folle tanto che Caterina ha paura. Petrucchio continua a fingere di essere folle per domare la moglie, non partecipa alla festa nunziale e porta subito a casa Caterina. La mette su un cavallo mal ridotto, lui e il suo servo su un altro cavallo magro e iniziano il viaggio attraverso strade pericolose. Dopo urla e insulti arrivarono a destinazione e viene servita la cena, ma Petrucchio finge che il pasto non è buono e butta tutto sul pavimento, poi dice a Caterina che lo ha fatto per lei in quanto il pasto non era adeguato. Stanca e affamata, Caterina va a riposare ma Petrucchio butta tutto per aria e la costringe a dormire una sedia, ma viene subito svegliata dalle grida di suo marito che sgridava i servi per aver preparato male il letto di sua moglie.

Registrati via email