Ominide 82 punti

George è un ragazzino molto curioso, interessato alla scienza e alla tecnologia, e gli piacerebbe tanto avere un computer, come tutti gli altri. Purtroppo, però, suoi genitori hanno sempre cercato, fin dalla nascita del ragazzo, di non avere contatti con le nuove tecnologie, poiché le ritengono la prima causa delle problematiche ambientali, e credono che siano poco educative per loro figlio.
Un giorno, mentre dava da mangiare al suo porcello, George sentì dei rumori strani provenire dalla casa accanto, che, per quanto ne sapevano lui e i suoi genitori, era inabitata. A causa di una distrazione George fece involontariamente scappare il suo maiale domestico, che andò a rifugiarsi proprio nella casa accanto.
Entrò per cercarlo e trovò una bambina di nome Annie e suo padre Eric, con i quali fece subito amicizia.
Eric era uno scienziato e gli piaceva studiare l’universo attraverso Cosmo, il suo computer, il più avanzato dell’universo. L’avanzatissima tecnologia di Cosmo, permetteva di viaggiare attraverso l’intero universo, tra migliaia di galassie sconosciute.

Eric, vedendo il particolare interesse di George per l’universo, gli permetteva, ogni pomeriggio dopo la scuola, di assistere a magnifici viaggi attraverso le galassie, con le spiegazioni di Cosmo sui corpi celesti.
Un pomeriggio però, all’uscita da scuola, George era stato inseguito da dei bulli per ordine del suo professore di scienze, il professor Ermin, che era venuto a conoscenza dell’esistenza di Cosmo, e voleva avere maggiori informazioni sul sofisticato computer. Per fortuna quando passò davanti a casa di Eric, Annie, vestita da astronauta, fece spaventare i bulli, che fuggirono. George che chiese ad Annie perché avesse un costume da astronauta ma non credeva alla bambina che sosteneva di viaggiare attraverso l’universo. Così, per dimostrare a George che non diceva una bugia, Annie ordinò a Cosmo di dare inizio ad un viaggio per il sistema solare, a bordo di una cometa, durante il quale i due ragazzini si troveranno alle prese con una pioggia di asteroidi che romperà l’antenna radio con la quale Annie poteva comunicare con George e Cosmo. Per fortuna Eric arrivò in tempo per salvare i due bambini dal guaio in cui si erano cacciati, e li fece mettere in punizione senza permettergli di vedersi.
Un giorno George scoprì che la sua scuola aveva organizzato un concorso di scienze il cui primo premio era un computer, e scoprì anche che il professor Ermin, dopo essere venuto a conoscenza dell’esistenza di Cosmo, stava tentando di impadronirsene. Così all’uscita da scuola, il ragazzo andò a trovare il suo amico Eric per parlagli del concorso e dei piani del professore, ma fu distratto da una conferenza di scienziati e se ne scordò. Alla fine della conferenza George fece notare a Eric una lettera in cui un anonimo confermava l’esistenza di un pianeta simile alla terra. Il padre di Annie partì immediatamente insieme a Cosmo, ma solo allora George si ricordò del tentativo di Ermin di impadronirsi del sofisticato computer, e concluse che la lettera anonima era stata scritta dal professore stesso per far perdere Eric nello spazio.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email