Olivr Twist, trama

Oliver Twist

TITOLO: Oliver Twist

AUTORE: Charles Dickens

NOTIZIE SULL’AUTORE: Charles Dickens nasce a Portsmouth nel 1812, la sua famiglia non lo favorì certamente. I nonni paterni erano stati domestici presso famiglie della nobiltà: il nonno materno, colpevole di appropriazione indebita, era fuggito per sottrarsi all'arresto. Nel 1824 il padre, un modesto impiegato con abitudini superiori alle sue possibilità, fu rinchiuso per debiti nelle carceri londinesi di Marshal sea: il piccolo Dickens dovette interrompere gli studi e lavorare per sei mesi in una fabbrica di lucido per scarpe. Anche dopo la scarcerazione del padre, la madre lo fece continuare a lavorare. Una precoce esperienza di miseria, umiliazione e abbandono, che lo segnò in modo irreparabile. Dopo una istruzione sommaria, lavorò come commesso in uno studio legale, poi come cronista parlamentare e collaboratore di giornali umoristici.

Grazie a "Il circolo Pickwick", il ventiseienne Dickens diventò di colpo uno scrittore di successo. La sua popolarità aumentò con i romanzi successivi, usciti a dispense mensili, con le conferenze, gli spettacoli teatrali da lui organizzati, in cui Dickens si esibiva anche come attore. Tra il 1837 e il 1839 abitò al 48 di Doughty Street (Londra). Si impegnò in una prolifica attività creativa, scrivendo anche due romanzi alla volta, ma senza mai perdere il gusto per la convivialità. Burnett, il cognato di Dickens racconterà come una volta, mentre era in visita dalla suocera, apparve lo scrittore che si portò davanti a loro che chiacchieravano il lavoro ("Oliver Twist") e si mise a scrivere davanti a loro intervenendo di tanto in tanto nella conversazione.
Nel 1846 fondò il quotidiano «Daily News», che durò meno di un anno. Nel 1850-1859 fu direttore del mensile «Household Words». Innamoratosi della giovanissima Ellen Ternan, nel 1858 si separò dalla moglie da cui aveva avuto dieci figli. Una nuova relazione, poco fortunata. Morì a Gad's Hill (Kent) nel 1870.

ARGOMENTO CON TEMA FONDAMENTALE: Infanzia difficile.

RIASSUNTO OLIVER TWIST: Oliver Twist è un orfano di nascita e cresce fino all’età di nove anni in uno ospizio per poveri, dove soffre la fame e subisce i maltrattamenti del direttore, il signor Bumble. Prima viene assunto in un’impresa di pompe funebri ma anche qui viene trattato male e così un giorno fugge e arriva a Londra, dove però per ingenuità si lascia coinvolgere da una banda di ladruncoli che vive nei bassifondi della città ed è capeggiata dal vecchio Fagin. Cosi per il ragazzo comincia una vita sotterranea e notturna insieme a Fagin e a Dogder, Bates ( detto Lo Scaltro), Claypole e soprattutto Nancy, fondamentalmente buona ma traviata dal suo amante, il violento Sikes.Un giorno la banda deruba il signor Brownlow e Oliver Twist ne approfitta per allontanarsi dal gruppo, ma, dopo essere stato ospitato dallo stesso Brownlow, viene riacciuffato dak gruppo di ladri. L’inquietante e misterioso Monks lo convince a lavorare per lui come ladro, ma il suo primo colpo finisce male: Oliver resta ferito e viene curato in casa della signora Maylie e della nipote adottiva Rose. Fagin, con l’aiuto di Monks, tenta di riprendersi il ragazzo, ma la compassionevole Nancy avverte Rose del complotto e, in più,le fa capire che sa il passato di Oliver. Sikes, scoperto il tradimento di Nancy, la uccide e mentre tenta di fuggire, muore anche lui. La banda viene smantellata dalla polizia e infine si scopre che Oliver è il fratello illegittimo di Monks .Quindi Rose è la zia di Oliver,in quanto è la sorella della mamma di Monks. Monks voleva togliere di mezzo il fratello per non dividere con lui l’eredità del padre. Alla fine del romanzo Oliver Twist e la zia vengono adottati del signor Brownlow. Mentre vengono scoperti tutti i reati di Fagin che viene arrestato ma dopo pochi giorni muore in cella. Rose si sposa con il suo fidanzato Harry e va a vivere vicino a Oliver Twist. Monks deve purtroppo accettare di dividere l’eredità del padre con Oliver ma questi soldi li spenderà tutti per ritornare alla vita da ladro. Infine, Caypole e Bates si liberano dei ‘’loro amici’’ e uno diventa un’importante agricoltore e l’altro informatore della polizia.

PERSONAGGI OLIVER TWIST: Oliver Twist, mons. Bumble, Fagin, Nancy, Bates, Caypole, Dogder, sig. Browlow, Maylie, Rose, Monks.

PERSONAGGI SECONDARI: Sig.ra Mann, sig.ra Corney, Gamfield, sig. Sowberry, sig.ra Sowberry.

LUOGO IN CUI SI SVOLGE L’AZIONE: Inghilterra

TEMPO IN CUI SI SVOLGE L’AZIONE: 1800

EVENTO PARTICOLARE NEL TESTO DI PARTICOLARE RILIEVO: La parte che mi ha colpito di più è stato il finale, in cui Oliver vendica tutto ciò che ha subito e trova un uomo generoso, disposto a donargli sia un posto in cui vivere che affetto sincero, mentre i suoi “amici” che fino ad allora avevano vissuto nell’ozio e nella malavita verranno scoperti e condurranno il resto della loro vita peggio di quanto potessero immaginare.

MORALE: Questo libro mette evidenzia la dura vita di Oliver, un bambino orfano povero, che vive in un ospizio fino all’età di nove anni ma quando poi ne esce, la vita gli si presenta ancora più difficile. Incontra, persone poco raccomandabili e imbroglione che approfittano dell’ingenuità e della fragilità del ragazzo. Ma egli non si abbatte e ogni giorno cerca una via d’uscita da un mondo al quale sa di non appartenere e ci riesce. Ed è proprio ciò che il libro vuole insegnare: nella vita si incontrano tanti ostacoli, ma l’importante è essere se stessi e non fidarsi di persone false e cattive come quelle incontrate da Oliver perchè alla fine viene riconosciuta e premiata sempre la sincerità e l’onestà.

RIFLESSIONI PERSONALI: All’inizio il libro Oliver Twist è triste perché racconta la vita difficile di un ragazzo. Però poi il libro Oliver Twist insegna che tra l’onesta e la slealtà è sempre meglio scegliere la prima anche se, all’inizio può sembrare una via difficile per ottenere qualcosa, però poi col tempo è grazie ad essa che si ottengono i migliori risultati perché alla fine gli imbroglioni vengono sempre scoperti. Ci insegna anche a farci capire che verso chi ha meno di noi dobbiamo sempre essere gentili e disponibili per offrigli un aiuto e non essere egoisti come mons. Bumble o altri personaggi che si incontrano nel libro, anzi non dobbiamo mai pensare di essere i migliori e avere rispetto per tutti, indipendentemente da cosa hanno passato nella loro vita prima di conoscerli.

Registrati via email