Questa è la storia di Mary, una ragazza come tante.. o almeno lo era fino a 9 mesi fa…
Mi ricordo di lei, una persona solare, piena di vitalità, non la abbatteva nessuno! E se magari era un po’ triste, si affidava ai suoi amici, ma soprattutto al suo amato Giorgio: il suo ragazzo.
Eh già.. me li ricordo benissimo, stavano insieme da 2 anni. Lei, era più o meno alta quanto me, magra, mora, bella.. insomma, come si dice di solito.. un gran pezzo di donna! Lui, invece, era un po’ più alto di lei, anche lui era un gran bel pezzo di uomo.. e detto fra noi, piaceva anche a me.
Un giorno però per una stupidaggine, litigarono di brutto, ma proprio di brutto! Si lasciarono definitivamente, Mary lo amava, ma non vedeva più la bellezza di un tempo in Giorgio, ed era anche la stessa cosa per Giorgio. Decisero di rimanere amici, fino a quando non sarebbero stati pronti a ritornare insieme. Dopo qualche mese Mary riprese i contatti con un vecchio amico, Giorgio invece con una ex amica di Mary..

I mesi passarono.. ma di tornare insieme non se ne parlava proprio, lei era troppo orgogliosa!
Giorgio i primi di marzo ricevette una telefonata: era lo zio. Sua madre era malata, e voleva vederlo. Lui così fa le valigie, prepara i biglietti, e va a Napoli. Mary gli telefona tutti i giorni, parla con la madre, parla con il fratello, parla anche con il padre. Passa una settimana, e la madre si sente meglio. Giorgio decide di tornare a casa sua, ma senza dirlo a Mary, in modo da farle una sorpresa, e di richiederle la mano. Un amico si offre di accompagnarlo alla stazione, salgono in macchina, ma lui a quella stazione, non è mai arrivato.
Giorgio non c’è più. Dopo 3 ore il cellulare di Mary squilla, lei risponde, il fratello di Giorgio le racconta tutto, lei si mette a urlare e a piangere. Decide di fare le valige e di partire per Napoli. Assiste al funerale, rimane ancora un po’ a Napoli, e poi ritorna a casa. Lei non è più la stessa, la sua anima è tormentata, angosciata, triste, depressa. Comincia a bere, a fumare, e a non uscire più, ormai è come se si fosse nascosta; tutto quello che fa è dormire, studiare, piangere. Anche il fratello di Giorgio, come lei, cadde nell’alcol, la madre si ammalò di nuovo, ma sta volta non guarì, morì 2 settimane dopo, mentre il padre, che era rimasto solo, si suicidò. E Mary.. Mary.. Mary.. cercò di suicidarsi.. ma non ci riuscì! Nonostante ci provasse, non ci riusciva mai. Ormai non si vedeva più in giro, tutti si chiedevano che fine avesse fatto.
Un giorno un ragazzo di nome Gianluca andò a farle visita, lui fu la luce dei suoi occhi, ed è così, che Mary si riprese dalla sua depressione. Ricominciò ad uscire, a rifarsi una vita, anche se però si sa, il passato ti raggiunge sempre…

Registrati via email