Tutor 32375 punti

recensione di Io dentro gli spari

Io dentro gli spari di Silvana Gandolfi

Il romanzo Io dentro gli spari è incentrato sul tema della mafia, spiegato ai giovani attraverso la storia raccontata. La storia viene spiegata e raccontata da due narratori molto giovani: Santino, bambino di nove anni e da Lucio, giovane di undici anni. Santino vive con la famiglia e i nonni in un piccolo paesino del palermitano, mentre Lucio abita a Livorno con la madre e la sorella, aspettando che suo padre rientri dal Venezuela. Il trucco adottato dalla scrittrice è stato quello di far raccontare la storia da due narratori che in realtà sono la medesima persona: il bambino che in Sicilia assiste all'assassinio del padre e del nonno da parte delle cosche mafiose del luogo è il medesimo che si stabilisce con la mamma e sua sorellina Ilaria a Livorno nell'ambito di un programma di protezione, essendo anche costretto a cambiare il proprio nome.

Il giovane deve anche badare alla piccola sorella, mentre la madre consulta delle "magare" convinta che queste possano predirle un futuro roseo. Presto Lucio conosce una ragazzina, Monica, con cui inizia a stringere un rapporto d'amicizia, ma che lo mette a dura prova nel momento in cui gli chiede di raccontarle la sua storia, dato che lei le ha raccontato il voto che avrebbe fatto col fine di salvare suo fratello dall'epilessia. La domanda di Monica porta Lucio (Santino) a ricordare la sua difficile esistenza in Sicilia; ricorda tristemente come il padre e il nonno lo portavano con loro per vedere degli incontri clandestini tra i clan mafiosi locali. Durante uno di questi incontri i due uomini vengono uccisi e il bambino rimane da solo, riuscendo poi a salvarsi, dopo essere sceso dall'automobile per rincorrere una piccola capra. Venne inseguito in quel momento da uno dei killer, salvandosi in modo miracoloso dopo il crollo dell'abitazione abbandonata in cui si era rifugiato. (il killer infatti aveva pensato che il bambino fosse morto in seguito al crollo della casa)
Il romanzo si conclude con la testimonianza del bambino sotto lo pseudonimo di Lucio, il quale è disposto a raccontare tutta la verità sulla mafia e sugli eventi che è stato costretto a vedere.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email