Guerra e pace di Lev Tolstoj

Guerra e pace, forse la più importante opera della letteratura russa, è un ampio romanzo storico ambientato ai tempi di Napoleone. La vicenda ha inizio nel 1805. ne sono protagonisti le famiglie dei principi Bolkonskij e dei conti Rostov. Inoltre un ruolo importante è rivestito da Pierre Bezucov, figlio naturale di un conte, ricco, ma ingenuo e sognatore e disgustato da quegli ambienti nobiliari che ha potuto conoscere da vicino dopo il matrimonio con Héléne, figlia del principe Kuragin, dalla quale si è infine separato.
Marja, figlia del principe Bolkonskij, sposa Nikolaj Rostov, mentre suo fratello Andrej, rimasto vedovo della prima moglie, si innamora della bella e vivace Natasa, la figlia minore del conte Rostov.
Natasa, però, gli preferisce il vuoto e perdigiorno Anatolij Kuragin. Quando Natasa aprirà gli occhi sul conto di Anatolij e verrà a colpirla anche il dolore per la morte in battaglia del fratello Petja, troverà conforto e una possibilità di una vita nuova e serena nell’amore di Pierre Bezucov, rimasto, nel frattempo, anch’egli vedovo. Andrej Bolkonskij, infine, muore nella battaglia di Borodino.

Sullo sfondo del romanzo, le guerre napoleoniche e l’epopea della difesa della Russia invasa dalle armate dell’imperatore francese, alle quali si contrappongono la pazienza e l’eroismo del popolo russo e l’accorta condotta di guerra del generale Kutuzov: questi si sottrae infatti a scontri diretti, aspettando che siano le distanze, le difficoltà, il freddo dell’inverno a piegare il potenziale bellico di Napoleone.
Lev Nikolaevic Tolstoj di famiglia nobile, iniziò a coltivare interessi culturali e letterari e aprì una scuola per i figli dei contadini, coinvolgendo poi nell’impresa i primi seguaci, tanto che nel 1862 la polizia zarista cominciò a sorvegliare la sua attività, considerata sovversiva.
Progressivamente lo scrittore divenne un punto di riferimento a livello internazionale grazie al suo impegno solidaristico ed educativo, ed entrò in contatto, tra gli altri, anche con Gandhi. Tra le sue opere, oltre a Guerra e pace, Anna Karenina, numerosi saggi e articoli su questioni sociali, pedagogiche, filosofiche e religiose.

Registrati via email