La Grande Guerra

La grande guerra è un film documentario in cui Giorgio Bocca, il regista e storico, narra degli avvenimenti più importanti e significativi della 1° guerra mondiale del XX secolo. Giorgio Bocca (Cuneo, 28 agosto 1920) è uno scrittore e giornalista italiano. In gioventù, come molti altri coetanei, aderì al fascismo, scrivendo anche sul settimanale "La Provincia granda - Sentinella d'Italia", organo della Federazione dei Fasci di Combattimento di Cuneo (si veda un suo articolo di propaganda antisemita nei collegamenti esterni). La sconfitta di Stalingrado, lo sbarco alleato in Sicilia e la situazione disastrosa in cui Mussolini stava portando l'Italia lo allontanarono dal fascismo nella prima metà del 1943. i fatti avvengono negli anni novanta soprattutto nel 1916-1917. Questo film, a mio avviso è molto importante perché contiene fonti veritiere,come le immagini o i filmati che sono, del '900. la prima guerra mondiale è stata una guerra di trincea quindi una guerra logorante sia sotto il punto psicologico sia sotto il punto fisico dei soldati.
Questa snervante guerra è durata dal 1914 fino al 1919 con la pace e successivamente con il trattato di Versailles. La guerra inizia con l’uccisione di Francesco Ferdinando, nipote dell’imperatore Francesco Giuseppe, che inizia la guerra associandosi con la Germania. La prima mossa di queste due potenze è l’invasione del Belgio, paese neutrale, provocando l’entrata in guerra dell’Inghilterra. Successivamente la Francia si schiera con l’Inghilterra e inizia a combattere contro la Germania di Guglielmo II. Durante questo film si imparano molte cose sulla guerra, per esempio, le armi usate. Infatti a quel tempo si usavano cannoni, fucili, ma non esisteva ancora la bomba atomica. Gli scontri potevano essere di due tipi: aerei oppure terreni. Molte immagini figurano le trincee: piccole fosse sotterranee molto strette dove accampavano i soldati in guerra.
A volte le scene di questo film sono cruente, ma è molto istruttivo ed interessante.

Registrati via email