fragola di fragola
Ominide 50 punti

Frankenstein - Scheda del Libro

Autrice: Mary Shelley
Epoca: pubblicato nel 1818
Narratori: Capitano Walton, Barone Victor Frankenstein, mostro. Tre punti di vista.
Luoghi: prevalentemente aperti e reali
Protagonista: Frankenstein
Personaggi: oltre ai 3 narratori, William, Justine, Henry Clerval, Elizabeth (vittime iniziali), padre di Victor, Ernest, professore dell'università.
Ritmo narrativo: veloce, flash-back, sommari, prevalgono pause descrittive e riflessive che dialoghi diretti.

Trama

Il capitano Walton, in rotta per il Polo Nord, incontra sul ghiaccio un uomo allo stremo, Victor Frankenstein, scienziato svizzero, che incomincia a raccontargli la sua storia. Gli narra della sua felice infanzia a Ginevra, fino alla perdita della madre, morta nel dare alla luce il fratellino William.
Innamorato di sua cugina Elizabeth, che lo ricambia, Victor si reca all'università ad Ingolstadt, alla facoltà di medicina, dove fa amicizia con Henry Clerval e con un professore, Waldamn. Passano i mesi e Victor si appassiona sempre di più della filosofia e inizia a domandarsi diversi "perché?" e decide di dar vita a un essere.
Siamo nel 1816, quando conclude la sua creazione di cui ne esce un mostro che provoca orrore nello scienziato, che lascia libera la sua creatura la quale fugge nella foresta, dove si nasconde presso una fattoria. Qui impara a parlare e leggere di nascosto, seguendo la famiglia che vive lì, ma viene scoperto e cacciato. Raggiunge Ginevra ed uccide William.
Ad Ingolstadt Victor riceve una lettera dal padre e sapendo della scioccante notizia ritorna a Ginevra dalla famiglia sfinita; egli decide di andare a vedere il luogo del delitto e tra le colline vede la sagoma del mostro che ha creato e capisce che è lui l'assassino. Sconvolto e pieno di sensi di colpa decide di non farne parola con nessuno. La famiglia incolpa Justine, la balia del bambino, che viene giustiziata.
Victor, arrabbiato e pieno d'odio va tra le colline a cercare il mostro per ammazzarlo. L'essere chiede al suo creatore una compagna simile a lui e se accetta gli promette che sarebbe sparito per sempre e sarebbe andato in un posto lontano da lui altrimenti avrebbe perseguitato lui e la sua famiglia. Victor rifiuta e il mostro dice: "Starò con te la notte delle tue nozze". Con quella frase Victor pensò che la notte di nozze era lui stesso la vittima, ma quando arrivò quella notte il mostro uccise Elizabeth. Nel frattempo il mostro aveva ucciso Clerval, suo migliore amico e più tardi Ernest e suo padre. Lo scienziato, sfinito e malato, dà allora la caccia al mostro seguendolo verso i ghiacci del Nord, ma non resiste al passo veloce del mostro. Lì incontra Walton che lo accoglie sulla sua nave. Victor muore e nell'ultima lettera Walton scrive a Margaret, sua sorella, che vide una scena incredibile. In cabina il mostro dice che non ha più senso la sua vita senza il suo creatore e decide di buttarsi in mare e scomparire per sempre tra l'oscurità dell'oceano.

Argomenti centrali: opposti come l'odio e l'amore che c'è tra la creatura e il creatore, male e bene, tristezza e felicità, brutto e bello.

Registrati via email