Genius 17364 punti

Madame Bovary - L'avvelenamento

Autore: Gustave Flaubert

Genere: Romanzo sociale

Riassunto
Emma stava molto male, stava immobile vomitava in continuazione e sentiva freddo. Un brivido le scuoteva le spalle e iniziò a diventare pallida. Sudava, i denti le battevano, gli occhi diventarono larghi. Improvvisamente si sentì meglio e tra breve si sarebbe alzata. Ma le colsero di nuovo le convulsioni Charles la guardava con tenerezza e corse alla scrivania, ruppe il sigillo e lesse: “Non si accusi nessuno”. Egli capì che Emma si avvelenò e chiamò Felicatè, la domestica. Felicatè corse da Homais. Charles urtava contro i mobili e si strappava i capelli. Egli tornò a casa per scrivere al dottor Laviriere e al signor Caniret. Charles volle sfogliare il suo dizionario di medicina ma non riusciva a leggere. Il veleno era l’arsenico. Homais il farmacista disse che bisognava fare ad Emma delle analisi. Charles tornò a casa di Emma; la donna sbarrava le palpebre e le sue mani erano sulle lenzuola. Ella volto gli occhi ed era felice di vedere il suo prete, non era molto pallida e aveva un’espressione di serenità. Chiese lo specchio finché 2 lacrime le colarono dagli occhi, allora gettò in dietro il capo e ricadde sul guanciale. La sua lingua uscì dalla bocca.

Emma morì, non esisteva più.

Madame Bovary
E'il romanzo più importante di Flaubert. La protagonista del romanzo è la signora Emma Bovary, moglie del dottore Charles Bovary. Ella per sfuggire alla noia tradisce il marito e quando partorisce la sua bambina è convinta che per lei la vita è finita. Il romanzo è basato su una storia vera.

Registrati via email