Tutor 32375 punti

Recensione La fiera della vanità


La fiera della vanità di William Makepeace Thackeray

Il romanzo La fiera della vanità è stato scritto dall'autore inglese William Makepeace Thackeray ed è stato pubblicato nel 1848. Due ragazze, Amelia Sedley e Rebecca Sharp (detta Becky) lasciano il collegio per signorine Chiswick Mall a Pinkerton. Becky è una ragazza molto povera e si occupava sia dell'insegnamento del francese sia della sorveglianza delle ragazze più piccole, mentre Amelia è ricca, dolce e le dispiace lasciare Chiswick Mall, in quanto si è affezionata alle sue compagne dell'istituto. Le due ragazze sono molto diverse dal punto di vista caratteriale: Becky è molto intelligente, ma allo stesso tempo arrivista, Amelia invece è molto dolce e sensibile.
Seppur nella loro diversità, le due ragazze hanno destini incrociati: entrambe si sposano nel medesimo anno (Amelia con George Osborne e Becky con Rawdon Crawley, due capitani dell'esercito), hanno due figli maschi e seguono i loro compagni in Belgio in occasione della Battaglia di Waterloo, che cambierà per sempre le loro vite. Con la fine della Battaglia di Waterloo, Amelia perde il suo George e questo episodio cambierà per sempre la sua vita: la donna dovrà educare il suo bambino da sola, potendo contare però sull'affetto della famiglia. Nel corso de La fiera della vanità la protagonista principale però è Becky, donna molto bella, intelligente e pronta a tutto per potere far la scalata sociale. E' una donna infedele al marito, che la ama immensamente, come ama tantissimo anche il loro piccolo Rawdon Jr. verso cui Becky invece assume un atteggiamento maggiormente distaccato.

Il matrimonio tra i due va in crisi nel momento in cui Rawdon trova la moglie in atteggiamenti sconvenienti con il vecchio Marchese di Steyne, dopo avere passato del tempo in prigione a causa di alcuni debiti di Chancery Lane. Ciò che fa adirare Rawdon è l'atteggiamento della moglie, poiché non si è presentata presso la prigione, pensando solo a sé stessa e al lusso. La furia del capitano è talmente forte che si scaglia contro la moglie e il Marchese di Steyne. La rottura tra i due coniugi è definitiva, Rawdon lascia la moglie e le sottrae anche il figlio.
Se da un lato la storia d'amore tra Rawdon e Becky è finita, La fiera della vanità prosegue con la descrizione delle vicende che riguardano Amelia. La giovane vedova, in seguito alla morte del marito George, decide di non abbandonarsi ad alcun sentimento o passione, pensando esclusivamente al piccolo figlioletto che crescendo assomiglia sempre più al padre defunto. Amelia vive in famiglia e la sua esistenza nell'ambito familiare non sarà facile, in quanto l'attività di suo padre è entrata in crisi, pesando notevolmente sull'economia finanziaria della famiglia Sedley.
La famiglia della fanciulla verrà aiutata tantissimo dal maggiore Dobbin, amico di George, da sempre innamorato della ragazza. Dobbin confesserà ad Amelia i suoi sentimenti, ma lei rifiuta l'amore dell'uomo, perché fedele al marito defunto. Dobbin a questo punto rinuncia all'amore per la donna, ma continuerà ad aiutare il piccolo George, che stravede per lui.
Intanto il bimbo va a vivere presso l'abitazione del nonno paterno, in modo tale da vivere nell'agiatezza e da avere un'educazione adeguata. Amelia, seppur addolorata e triste, accetta questa decisione. Il romanzo si conclude con il tentativo di scalata sociale di Becky, che riuscirà a vivere di rendita per il resto dei suoi giorni avendo soggiogato Joseph Sedley, fratello di Amelia; Amelia invece capisce di provare dei forti sentimenti per Dobbin, con cui si sposerà e avrà anche una bimba.

Personaggi La fiera della vanità


Becky Sharp: Donna molto intelligente, ma allo stesso tempo arrivista e pronta a tutto pur di occupare un posto degno di nota all'interno della società. La donna proviene da una famiglia molto povera, pertanto tenta il riscatto sociale con metodi molto subdoli. La fanciulla non è fedele al marito e viene scovata dal marito in atteggiamento sconsiderato con il marchese di Steyne. Grazie al suo fare ammaliatore, riesce anche a legare a sé il fratello di Amelia, Joseph.

Amelia Sedley: Amelia è l'esatto opposto di Becky, è fedele al proprio marito, dolce, carina e tiene tantissimo alla propria famiglia, anche nel momento di più grande difficoltà economica. Solo alla fine si abbandonerà ai propri sentimenti e si accorgerà di essere innamorata del maggiore Dobbin.

Rawdon Crawley: Marito di Becky, con forti difficoltà economiche a causa della sua passione per il gioco che gli procurerà enormi debiti e problemi. L'uomo ama tantissimo sua moglie e suo figlio, ma la lascia nel momento in cui non viene in suo soccorso, quando finisce in prigione, preferendo la compagnia del marchese di Steyne.

Il maggiore Dobbin: Amico del marito di Amelia, George Osborne, è segretamente innamorato della ragazza. Pur di vedere Amelia felice, egli l'aiuta in ogni momento della sua vita, anche quando la famiglia della ragazza è in serie difficoltà economiche.

George Osborne: Marito di Amelia, è un giovane viziato, dal carattere difficile che muore nel corso della Battaglia di Waterloo.

Joseph Sedley: E' il fratello di Amelia, che ha un forte debole per Becky.

Luoghi della storia


Inghilterra.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email