Ominide 370 punti

La fattoria degli animali

Nella favola di Orwell gli animali di una fattoria vivono in condizioni miserabili e di sfruttamento sotto l'austera autorità del loro padrone, il sign. Jones.
Finamelte un giorno tutti gli animali della fattoria sotto la guida dei maiali si ribellano al padrone creando una società senza sfruttati nè sfruttatori. Lottando contro il padrone lo fecero allontanare e riuscirono per un periodo a condurre da soli la fattoria rispettando gli antichi ideali. ma ben presto emerse una nuova classe di sfruttatori, costituita dai maiali( gli stessi che avevano incitato gli altri animali alla rivolta contro il padrone) che grazie alla loro astuzia e il loro egoismo si imposero in modo tirannico sugli altri animali più ingenui e semplici. Tra i maiali più potenti emergono Napoleon e Palla di neve, i quali aspiravano ad avere tutto il potere nelle loro mani. Napoleon si circonda di un gruppo di cani, grazie ai quali riesce a scacciara Palla di Neve e riuscì ad uccidere tuttti coloro che sostenevano un' opinione diversa dalla sua: diventà così l'unico dittatore. Con grande astuzia, inoltre, si attribuì tuttti i meriti, facendo ricadere tutte le colpe su Palla di Neve. Napoleon tradisce anche i suoi sostenitori più fedeli come Gondrano, il cavallo, che conduce al macello quando non è più utile ai suoi progetti. Vengono così sostituiti gli ideali di uguaglianza e fraternità proclamati al tempo della rivoluzione da un unico comandamento: "tutti gli animali sono uguali ma alcuni sono più uguali degli altri".

Registrati via email