LuXaUx di LuXaUx
Ominide 25 punti

Il nome della Rosa
Umberto Eco

Breve biografia dell'autore
Umberto Eco è nato ad Alessandria il 5 gennaio del 1932, egli è uno scrittore, semiologo, filosofo, linguista, accademico, che gode di fama mondiale grazie ai suoi saggi e ai numerosi romanzi realizzati durante la sua carriera. Si laureò in filosofia nel 1954 all'università di Torino. Fondamentale è la sua collaborazione con le più importanti riviste di attualità e quotidiani italiani, ma anche la sua partecipazione televisiva con Rai.

Approfondimenti su ambienti, personaggi, epoca e durata della vicenda
La vicenda è ambientata in Italia settentrionale, in zona di montagna, presso un monastero benedettino: Un'abbazia caratterizzata da un alto edificio di forma geometrica. L'epoca della vicenda risale al 1327: età medioevale. La vicenda dura circa 7 giorni.

I protagonisti di questo romanzo sono un uomo e un giovane ragazzo:

  • Guglielmo da Baskerville: è un frate francescano, ex inquisitore per la chiesa cattolica. Nel romanzo appare come un personaggio dotato di notevole intelligenza. egli è in visita presso il monastero dove è invitato a risolvere il caso che affligge da tempo tutti i monaci dell'abbazia.
  • Adso da Melk: Egli è la voce narrante del romanzo. è un novizio benedettino seguito come allievo da Guglielmo. Quest'ultimo è il personaggio a cui Adso prova ammirazione e offre la sua fiducia. è da lui che apprende tutti gli insegnamenti.
  • Gli altri personaggi principali del romanzo sono:

  • Abbone: è l'abate dell'intero monastero. è lui che inizialmente chiede a Guglielmo di risolvere il caso dell'abbazia, ed è l'unico a poter accedere alla biblioteca assieme all'aiuto bibliotecario Jorge Da Burgos.

  • Adelmo da Otranto: Egli è un giovane monaco miniatore che muore nel primo delitto. è il primo delle conseguenti morti avvenute misteriosamente nel monastero.

  • Jorge da Burgos: è un anziano monaco, egli compare nel finire del romanzo, è lui che alla fine cerca di uccidere guglielmo con un libro avvelenato rivelatosi oggetto delle numerose morti nel monastro.
  • Riassunto del romanzo:
    Guglielmo da Baskerville e il suo allievo Adso si recano in una grande abbazia dove l'abate Abbone affida ai due ospiti il compito di indagare sulla misteriosa morte del confratello Adelmo, un delitto che farebbe ricadere la colpa sull'abbone stesso e farebbe, così, saltare un convegno già in atto nel monastero. a questo delitto se susseguono altre morti che vedono vittime alcuni monaci dell'abbazia, come Venanzio, monaco traduttore di lingue, e Berengario, aiutante bibliotecario. Le morti seguenti a quelle di Adelmo, però, si rivelano oggetto di avvelenamento da parte di un libro custodito nella biblioteca, accessibile soltate all'Abbone e al suo aiutante Jorje de Burgos.

    Intanto Salvatore, monaco che parla una strana lingua, è sorpreso assieme a una ragazza da Bernardo Gui l'inquisitore che condannerà i due accusandoli di riti satanici e di aver provocato i famigerati delitti.
    Dopo aver processato e condannato Salvatore e la fanciulla, Guglielmo e Adso riescono grazie a fonti scritte e a ragionamenti logici a entrare nell'intricato labirinto della biblioteca e a trovare il libro fonte dei diversi delitti avvenuti nell'abbazia. si risale, così, anche al colpevole di tutto ciò che è l'aiuto bibliotecario Jorge da Burgos, il quale ha cercato di limitare i segreti dell'abbazia ai monaci e di impedire l'accesso nel "Finis fricaee", stanza della biblioteca che racchiude testi segretissimi e, dunque, inaccessibili. Il monaco Jorge cerca in tutti i modi di non lasciar trapelare nessuna frase di quel libro, ma Guglielmo e adso, nel tentativo di fermarlo, appiccano un incendio e l'intera biblioteca, compresa l'abbazia, si ridurranno in cenere.
    Il romanzo finisce con Guglielmo e Adso che ripartono dall'abbazia ormai andata in fumo.

    Registrati via email