Ominide 30 punti

Carlo Goldoni - La bottega del caffè

La bottega del caffé è una commedia di carlo Goldoni con alcune peculiarità formali che la rendono atipica fra le cento e più scritte da questo autore. Atipica nel titolo e atipica nella storia. I titoli di Goldoni generalmente si rifanno al personaggio protagonista e le storie generalmente sono unitarie, narrano cioè la vicenda del protagonista. Qui invece il titolo è d'ambiente e la storia anche è anomala, perché è corale, collettiva, d'insieme. C'è Eugenio, un marito che si gioca tutte le sue fortune a carte e trascura la moglie. C'è Flaminio, un baro che ha piantato la moglie Placida a Torino e si è rifugiato a Venezia sotto il falso nome di conte Leandro. C'è Pandolfo, un biscazziere lestofante pronto a tutte le mascalzonate, anche all'usura. Poi c'è un barista, come diremmo oggi, proprietario di una bottega di caffé, saggio, equilibrato, generoso, che si prodiga per far del bene a tutti, in modo particolare a quello sventato di Eugenio. E c'è infine Don Marzio, il maldicente, la malalingua, il primattore, il protagonista spettacolare della Commedia, il personaggio che questa commedia, fatta di niente, rende memorabile. Il lieto fine è d'obbligo in Goldoni, lieto fine che è anche la morale finale: sono sempre premiati i giusti e puniti i malvagi, mentre coloro che hannp sbagliato si ravvedono e cpaiscono i loro errori. Finale morale che nulla toglie, mai, al soffuso realismo di tutte le commedie goldoniane, un realismo fatto non tanto di intrecci verosimili (gli intrecci sono sempre intrecci, teatralmente forzati) quanto di minuti particolari che hanno sempre il fresco sapore del quotidiano... Il biscazziere che tira a non pagare il caffé, i clienti si rubano le tazzine, le chiacchiere oziose di fantapolitica al bar, le discussioni sulla qualità del tabacco, le vecchiettine che non hanno i soldi per comprarsi la legna d'inverno e che pure a una tazza di caffè non sanno rinunciare...
È il piccolo mondo borghese che fa il suo ingresso sulla scena del Teatro ed è il Teatro che diventa piacevole intrattenimento, garbato, sorridente, semplice.

Registrati via email