Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

La straordinaria storia della vita sulla terra - Alberto Angela e Piero Angela

Recensione del libro La straordinaria storia della vita sulla terra di Alberto Angela e Piero Angela.

E io lo dico a Skuola.net
La straordinaria storia della vita sulla terra
" La straordinaria storia della vita sulla terra", scritto da Piero e Alberto Angela, è un affascinante saggio sulla lunga evoluzione, iniziata quasi 4 miliardi di anni fa, dalla nascita delle prime molecole inorganiche alle ipotesi sul futuro dell'uomo formulate dagli scrittori francesi Stendhal e Victor Hugo.
I primi cinque capitoli dell'opera narrano dei passaggi e delle varie trasformazioni che intercorrono tra la formazione dei primi composti non viventi all'adozione di strutture idonee allo sbarco da parte dei primi vertebrati e artropodi.
L'unica parte della terra ad essere popolata, infatti, fino a 430 milioni di anni fa, è il mare, compresi tutti gli ambienti acquatici presenti anche sulla terraferma come le paludi o gli stagni: proprio grazie agli spostamenti degli animali acquatici dal mare a questi stagni verrà a costituirsi in seguito la possibilità di un adattamento alla vita sulla terraferma da parte degli esseri viventi.
I primi a compiere lo sbarco sulla terra sono i vegetali, sviluppando una capacità molto importante, quella di poter svolgere la fotosintesi clorofilliana, e ovviando a problemi quali sostegno, nutrizione, riproduzione e protezione contro la disidratazione. Questo evento, però, è reso possibile solamente grazie alla formazione di uno strato di ozono in grado di proteggere il suolo dai distruttivi raggi ultravioletti.
I primi organismi animali a sbarcare sulla terraferma sono gli invertebrati, circa 380 milioni di anni fa, grazie ad una respirazione consentita da pori o protopolmoni e ad una riproduzione svincolata dall'ambiente acquatico.
Li seguono quindi gli anfibi, dotati di strutture adatte alla vita sulla terra (lingua, palpebre, arti e ossatura più robusti, epidermide, .) ma sempre limitati a una vicinanza con l'acqua.
Prima dell'arrivo dei dinosauri viene descritta una specie molto importante che popolò la terra 258 milioni di anni fa, i terapsidi, rettili con alcune caratteristiche tali da farli denominare proto mammiferi. Essi verranno messi a dura prova dai continui cambiamenti climatici, ma riusciranno a sopravvivere anche durante il dominio di questi enormi arcosauri.
I dinosauri, infatti, occupano totalmente il pianeta addirittura per tre ere (Triassico, Giurassico e Cretacico). Questi enormi rettili, esclusivamente terrestri e dotati di arti disposti verticalmente, vengono in genere suddivisi in due gruppi: saurischi e ornitischi.
Sempre durante il Mesozoico avviene un passo importantissimo nella storia dell'evoluzione: la nascita del volo, che porterà, in brevissimo tempo, a una diffusione sempre più rapida degli uccelli.
Con il Cretacico i cambiamenti ambientali causano modificazioni ai dinosauri stessi: le forme si riducono ma si sviluppa una certa intelligenza. L'ipotesi maggiormente sostenuta nel libro per motivare la scomparsa di questi rettili dalla Terra è quella di un brusco cambiamento climatico, probabilmente, causato dall'impatto di un gigantesco asteroide sul suolo. Tuttavia è proprio grazie all'estinzione di questi colossali dominatori che si sviluppano delle forme di vita che in precedenza avevano dovuto vivere "clandestinamente", i mammiferi.
I primi organismi di questa specie sono roditori (come ad esempio il ptilodus), ma presto essi si divisero in 4 tipi rappresentati da animali come l'ornitorinco, l'echidna, il canguro e l'antilope. Durante questo periodo (50 milioni di anni fa) nascono anche alcuni animali destinati o evolversi in altri organismi o a scomparire definitivamente.
I mammiferi sono anche i progenitori dell'uomo. La comparsa dei primi esseri viventi simili all'uomo viene fissata proprio negli ultimi giorni di questo viaggio nel tempo: ciò significa che l'uomo è stato solo l'ultimo gradino dell'evoluzione degli esseri che hanno man mano popolato la Terra. Inoltre grazie all'osservazione di scimpanzé, homo abilis, homo erectus, homo sapiens e sapiens sapiens e delle loro caratteristiche i due grandi divulgatori mostrano i progressi e i cambiamenti specie per quanto riguarda l'encefalo.
Il libro si conclude quindi con una serie di ipotesi su quello che sarà il nostro pianeta nei prossimi 4 miliardi di anni, dall'espansione nel cosmo alla distruzione della Terra, dalla teoria della "forbice culturale" alle possibili crisi ambientali, dagli interventi genetici ad una selezione guidata, fino alla scelta di altri corpi celesti adatti a ospitare la vita.
"La straordinaria storia della vita sulla terra" è un libro scorrevole e completo, che cerca di rispondere in maniera limpida e precisa alle domande che da sempre hanno tormentato l'uomo: chi siamo? Da dove veniamo?
Esso risulta così un saggio affascinante e istruttivo che permette al lettore di affrontare un lungo viaggio sino all'origine delle proprie radici attraverso uno stile piano e discorsivo, semplice e ricco di esempi tratti dalla vita quotidiana, per evitare ai più giovani e ai meno esperti di perdersi o "impantanarsi" nei punti più complessi. Proprio per questo è possibile saltare interi paragrafi che sono comunque presentati per amore della completezza. Completezza che pare all'ordine del giorno visto che i due grandi divulgatori non si basano solo sulle scoperte di diverse discipline scientifiche (paleontologia, geologia, chimica, biologia, genetica, .) ma al contempo escono dall'ambito con diversi richiami ad economia, enigmistica, letteratura, ecc. La caratteristica principale del libro è, però, quella di essere scritto come un "diario di bordo", ovvero immaginando di far coincidere l'inizio di questo viaggio al 1° gennaio di 4 miliardi di anni fa e raccontando i vari avvenimenti come se si trattasse di una vera e propria diretta, vengono messe in risalto le durate delle varie ere. Nonostante dunque le varie lacune dovute all'impossibilità della scienza di ricostruire gli avvenimenti di tempi così lontani, "La straordinaria storia della vita sulla terra" si rivela un efficace aiuto per comprendere meglio una parte della nostra storia.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare