Ominide 4751 punti

Agostino – Alberto Moravia

“Agostino” è un romanzo breve di Alberto Moravia che è stato pubblicato nel 1945.
L’autore analizza il tormentato percorso di un ragazzo di famiglia borghese di tredici anni, che scopre la sessualità e cerca disperatamente di entrare nel mondo degli adulti, influenzato dalla conoscenza di ragazzi violenti e volgari, dai quali è attratto (la curiosità del diverso) ma anche spaventato.
Una tematica fondamentale del romanzo, nonché caratterizzante della poetica di Moravia, è l’erotismo; in particolare, in quest’opera, il personaggio principale affronta un primo approccio alla sessualità e alle pulsioni erotiche. Agostino sembra voler entrare immediatamente nel mondo adulto, in modo troppo immediato, innaturale, quasi traumatico, attraverso una sorta di inquietante rito iniziatico, che però non riesce ad essere affrontato e superato dal protagonista.
L’incontro di Agostino con i ragazzi e il suo cercare di integrarsi può essere paragonato ad un “debutto in società”, quindi una tappa fondamentale per sancire il passaggio dall’infanzia all’adolescenza, che sembra quasi preteso e ricercato affannosamente.
Ma le divergenze tra Agostino, ragazzo di famiglia borghese, e gli altri ragazzi è tangibile: sono due mondi completamente diversi e il protagonista fallisce nel suo inserimento, impotente, annegando nella frustrazione e nell’incomprensione.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email