Trama 1984

1984. La Terra è divisa in tre enormi continenti: Oceania,Eurasia ed Estasia. I cittadini dell'Oceania devono sottostare ai principi del Socing, l'ideologia dominante nel super stato fondata su leggi rigide e incontrastabili. Il comandante supremo è il Grande Fratello,un dittatore misterioso che nessuno ha mai visto. Tuttavia è noto a tutti grazie alle foto del suo volto serio che tappezzano i muri di tutti gli edifici.
Winston Smith è un cittadino qualunque, residente a Londra e uno dei membri del partito esterno: a costoro è imposto di indossare una tuta blu numerata, che li distingua dai componenti del partito interno, vale a dire la fascia più privilegiata della popolazione e con mansioni più semplici da portare a termine, e dai prolet, la fascia più numerosa e adibita ai lavori più pesanti. Winston lavora presso il Ministero della verità,incaricato di modificare testi e saggi del passato al fine di rendere vere e indiscutibili le promesse e i progetti del partito Interno. Winston però non condivide il pensiero dei suoi "compagni" (così si chiamano tra loro i cittadini) e decide di annotare in un taccuino tutti i suoi pensieri con uno sguardo critico al presente regime. In particolare non aderisce alla tecnica del bipensiero, ovvero il bisogno di adattarsi in modo repentino ai cambiamenti imposti dal Grande Fratello come ad esempio lo spostamento da una fazione all'altra nel corso di una guerra. La vita di Winston cambia definitivamente con l'incontro di Julia, anche lei membro del partito esterno, con cui ha una relazione segreta.

Winston e Julia entrano successivamente a far parte della "Confraternita", un gruppo di ribelli schierati contro il governo , e ricevono da O'Brien, importante membro del partito interno, un libro scritto dal più importante dei ribelli, Emmanuel Goldstein, il quale espone varie teorie contro il regime. Winston e Julia vengono però scoperti e catturati dalla Psicopolizia la quale, dopo averli condotti separatamente al Ministero dell'amore, li sottopone a un lungo programma di tortura fisica e psicologica. Il calvario di Winston in particolare, viene seguito dallo stesso O'Brien che si scopre essere in realtà un membro della Psicopolizia.
Winston resiste comunque alle torture a cui viene sottoposto riuscendo a non tradire Julia. Nell'ultima fase del suo supplizio il pover uomo viene condotto nella misteriosa stanza 101 in cui deve superare la sua paura più grande indossando una maschera di ferro con all'interno dei topi affamati. Non reggendo la pressione Winston tradisce Julia e rinnega i suoi sentimenti antigovernativi. Dopo un vero e proprio lavaggio del cervello Smith si schiera dalla parte del Regime. Il romanzo si conclude con l'uomo che osserva con ammirazione un manifesto del Grande Fratello facendo così capire il cambiamento del suo orientamento politico.

Personaggi

Winston Smith

Winston Smith è un uomo di 39 anni, basso e coi capelli biondi, membro del partito esterno e dipendente del ministero della verità. Il suo compito è quello di modificare testi e saggi del passato al fine di rendere vere e indiscutibili le promesse e i progetti del partito Interno. Separato dalla moglie e senza figli, ha solo vaghi ricordi della famiglia sparita nel periodo precedente alla rivoluzione e per evitare di poter dimenticare altri fatti importanti della sua vita inizia a trascrivere le proprie vicende in un taccuino segreto. È l'unico personaggio della storia oltre a Julia che si oppone al sistema e si schiera contro il Grande Fratello.
Anche la scelta del nome non è casuale. Smith è infatti un cognome inglese molto diffuso e indica la volontà dell'autore di presentare Winston come una persona qualsiasi.

Julia

Julia, il cui cognome non viene mai espresso, è una donna coi capelli folti e scuri, volto lentigginoso e fisico atletico. Per mascherare il proprio odio verso il partito partecipa assiduamente ai due minuti dell'odio contro il ribelle Emmanuel Goldstein e alla lega anti-sesso. Julia conosce Winston, che la considerava un membro della Psicopolizia, attraverso un biglietto mandato da lei stessa con su scritto "Ti amo". Da quel momento inizia una relazione segreta con Winston stroncata successivamente da O'Brien e dalla Psicopolizia che li arresta e li conduce al Ministero Dell'amore.

O'Brien

O'Brien è il personaggio negativo di questo romanzo. È un membro del partito interno e gode pertanto di molti privilegi. È durante i 2 minuti dell'odio che vede per la prima volta Winston,il quale nota in O'Brien qualcosa di diverso dagli altri ed inizia quasi a venerarlo. O'Brien introduce Winston nel gruppo rivoluzionario della Confraternita, tuttavia è proprio lui che compare nella cella di Winston per torturarlo e sottoporlo ad un lavaggio del cervello
Indicazioni delle tematiche principali e giudizio personale. Il lettore comprende che O'Brien ha solo finto di far parte della Confraternita per guadagnare la fiducia di Winston e denunciarlo al momento opportuno.

Tematiche

I pericoli del totalitarismo

Lo scopo dell'autore è di mettere in guardia i lettori del suo tempo sui pericoli dei totalitarismi. In 1984 Orwell mostra una perfetta società basata sul controllo dei suoi cittadini e sul l'assenza di libertà. Qualsiasi tentativo di opporsi è destinato a fallire. Il partito utilizza delle tecniche specifiche per esercitare il controllo sulle persone.
Controllo della psicologia
Il partito vuole impedire qualsiasi forma di pensiero indipendente. I teleschermi controllano costantemente il comportamento dei cittadini i quali non possono sfuggire al controllo del Grande Fratello. Anche i bambini vengono utilizzati per spiare i loro genitori ed eventualmente denunciarne i comportamenti non conformi alle disposizioni governative.

Controllo dell'informazione e dei fatti storici

Il partito controlla ogni forma di informazione riscrivendo gli eventi storici e vietando ai cittadini di conservare tracce del loro passato. In questo modo la memoria personale diventa frammentaria ed è più facile credere a tutto ciò che il partito racconta.

Controllo della lingua

La nuova lingua introdotta dal partito,ovvero la neolingua, ha lo scopo di semplificare l'inglese provandolo ad esempio da sinonimi e contrari, in modo da impedire ai cittadini di formulare pensieri strutturati. La neolingua viene costantemente aggiornata con lo scopo finale di impedire ogni forma di pensiero che possa mettere in discussione il potere assoluto del partito.

Opinione personale

Questo romanzo secondo me mette bene un luce i pericoli che possono verificarsi quando un governo adotta una forma di controllo totale sui suoi cittadini. Trovo che la sua lettura possa essere utile per non dimenticare quanto successo durante la seconda guerra mondiale con il nazifascismo.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email