sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Apuleio-

Lucio Apuleio nacque in Algeria, provincia romana, attorno al 125 d.C. da una famiglia benestante.
Dopo i primi studi a Cartagine, completò la sua educazione ad Atene.
Aveva grande interesse per la filosofia e per i riti misterici, ossia quelle religioni che vedevano possibile conoscere tutte le verità occulte.
Si dedicò all’arte retorica, ma anche alla magia, tant’è che venne anche processato per un’accusa di magia/stregoneria, ma ne uscì indenne grazie alle sue capacità oratorie.
Per quanto riguarda le opere, Apuleio ci ha lasciato le ‘Metamorfosi’ (o ‘L’Asino d’Oro’), unico romanzo latino prevenutoci intero.
Morì a Cartagine il 170 d.C.

-Le Metamorfosi (o Asino d’Oro)-

Le Metamorfosi sono l’opera maggiore di Apuleio, romanzo suddiviso in 11 libri e scritto in poesia; l’altro grande romanzo era stato il Satyricon di Petronio.

È un romanzo misterico (il misterismo lo si ritrova anche negli autori simbolisti, esempio Baudelaire), con il quale l’autore ci guida verso nuove conoscenze; il viaggio è dato dalle metamorfosi, dal cambiamento dell’uomo, fino alla maturazione dell’uomo.

Il romanzo narra delle avventure di Lucio, probabilmente l’autore stesso, che si era trasformato in un asino per errore durante una magia che, infine, dopo molte avversità, torna uomo e rinasce grazie all’iniziazione ai misteri di Iside e Osiride.

Le tematiche affrontate sono: la trasformazione come desiderio umano, l’espiazione dei peccati per raggiungere certi obiettivi (espresso attraverso la narrazione della storia di Amore e Psiche), l’esperienza e il premio.

Le Metamorfosi possono avere due possibili livelli di lettura:
• Superficialmente il romanzo apuleiano appare come un romanzo realistico di ispirazione milesia, che ha come scopo principale quello di intrattenere il lettore;
• Tuttavia, soprattutto nel libro XI il romanzo appare essere una sorta di iniziazione religiosa, dove il protagonista, Lucio, si fa seguace del culto di Iside e Osiride.

-Le Opere Minori-

Apuleio fu anche autore di molte opere minori, soprattutto filosofiche e retoriche.
Tra le opere filosofiche di Apuleio troviamo il ‘De Mundo’, il ‘De Platone et eius dogmate’ (su Platone e la sua dottrina) e il ‘De deo Socratis’ (sul demone di Socrate).
Tra quelle retoriche, invece, troviamo ‘Apologia’, l’orazione giudiziaria di Apuleio usata come discorso di autodifesa nel processo per magia che egli subì.

Apuleio compose anche molti discorsi per delle conferenze, raccolti sotto il titolo di ‘Florida’.

Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email