Ominide 56 punti

Terenzio - Opere

- Andria: Panfilo ama Glicerio, sorella della defunta cortigiana Criseide, ma l'amore è avversato dal padre Simone, che vuole le nozze del figlio con la figlia del vicino Cremete, Filumena. cremete però venuto a conoscenza della relazione di panfilo con glicerio, nn consente le nozze. Però simone prepara lo stesso le nozze per il giorno dopo, per mettere alla prova il figlio. Così provoca la disperazione del figlio e di Carino, che è innamorato di Filumena. nel frattempo Simone è riuscito a convincere Cremete, e così Davo mette il figlio appena partorito da Gliceri davanti la porta di Cremete. intento giunge dalle Cicladi, Andro, una parente di Criseide che rivela che Glicerio è figlia di Cremete, e così Panfilo la può sposare e Carino può sposare Filumena.

- Hècyra: Panfilo ama la cortigiana Bacchide, ma il padre lo fa sposare con Filumena, figlia del vicino. Nonostante sia stato un matrimonio forzato i due riescono ad amarsi. durante un'assenza di Panfilo, Filumena se ne ritorna dal padre, e la madre di Panfilo crede che sia stata colpa sua, così decide di andarsene a vivere in campagna per favorire la relazione, ma Panfilo venuto a conoscenza che la moglie prima del matrimonio era stata violentata e rimasta incinta, non la riaccetta a casa. Però la madre di Filumena si accorge che al dito della cortiggiana Bacchide c'è l'anello che era stato strappato alla figlia quando era stata violentata, così Panfilo è il padre del neonato e la commedia può chiudersi con un lieto fine.

- Heautontimorumenos: il vecchio Menedemo vive una vita di rinunce, perchè si pente di aver impedito al figlio Clinia di sposare una donna povera, Antifila. così Clinia si è arruolato nei mercenari. però ad insaputa del padre è tornato e risiede da Clitifone presso un amico del padre, Cremete, e questi due giovani grazie all'aiuto di due schiavi riescono ad incontrare le rispettive donne. Cremete però scopre i due ragazzi e riferisce tutto a mMnedemo che però nn vuole ostacolare più il figlio. la moglie di cremete scopre al dito di antifila un anello, e da quello riconobbe che ella era sua figlia. così Clinia può sposare felicemente Antifila.

- Eunuchus: Taide, che dispensa i favori a Trasone e a Fedria, vuole ricondurre la serva Panfila alla condizione di libertà, poichè è stata rapita da piccola dalla madre di Taide e adesso è nelle mani di Trasone. di Panfila se ne innamora Cherea fratello di Fedria. e poichè Fedria voleva mandare una schiava e un eunuco alla madre di Taide, Cherea si traveste da eucuno e riesce ad entrare a casa di Taide. qui fa violenza a Panfila, Trasone però è pronto a riprendersi Panfila con qualsiasi mezzo. però Taide riesce ad organizzare le nozze fra Panfila e Cherea.. quanto a Taide resta l'amante di entrambi i giovani.

- Phormio: Demifone e il fratello Cremete, nel partire decidono di affidare i due figli, Antifone e Fedria, allo schiavo Geta. Antifone all'insaputa del padre ha sposato una donna povera, Fanio, e Fedria si è innamorato della schiava Panfila. al ritorno dei due genitori, Demifone si infuria, e i due ragazzi chiedono aiuto a Formione e a Geta. questi riescono a prendere le trenta mine, necessarie per liberare Panfila, stesso dai due vecchi. dopo qualche intrigo, si giunge ai riconoscimenti: cremete scopre che fanio è sua figlia illegittima: in tal modo antifone può tenersela; ma i due vecchi ancora cercano di recuperare le trenta mine, e così Geta per impedirgli ciò racconta alla moglie di Cremete, le avventure amorose del marito, così anche fedria può sposare Panfila e vivere felicemente.

- Adelphoe: dei due figli di Demea, Ctesifone è stato educato rigidamente in campagna, mentre Eschino, affidato allo zio Micione, ha ricevuto un'educazione liberale. quando, però, Eschino non ritorna a casa, Demea crede alle voci, che affermano che il figlio avrebbe rapito una ragazza. si viene a scoprire che egli ha sottratto la cortigiana Bacchide per il fratello, che ne è innamorato. per parte sua Eschino ama Panfila che è povera e da lui attende un figlio. quando Demea viene a sapere che il figlio esemplare è coinvolto in un giro di donne, entra in crisi: all'improvviso si muta in padre comprensivo, pronto ad accettare l'amore per la cortigiana di Ctesifone. per di più, oltre a combinare le nozze del fratello Micione con la madre di Panfila, affranca gli schiavi e comincia a regalare denaro, tanto che deve intervenire il fratello tollerante.

Registrati via email