daddy8 di daddy8
Ominide 1072 punti

Sonetto Shakespeare n° XVI - Traduzione

But wherefore do not you a mightier way
Make war upon this bloody tyrant, Time?
And fortify your self in your decay
With means more blessed than my barren rhyme?
now stand you on the top of happy hours, [5]
and many maiden gardens, yet unset,
with virtuous wish would bear you living flowers,
much liker than your painted counterfeit:
so should the lines of life that life repair,
which this, Time's pencil, or my pupil pen, [10]
neither in inward worth nor outward fair,
can make you live your self in eyes of men.
to give away yourself, keeps yourself still,
and you must live, drawn by your own sweet skill.

Perché non scovi un modo più possente
per dichiarare guerra a quest'egemonia temporale
e preservare te stesso contro la tua fine
con alti strumenti che le rime posseggono?

ora tu sei all'apice della gioiosa età
e parecchi giardini ancora incolti sono
con puro desiderio coltiverebbero i tuoi fiori
più simili a te di ogni tuo dipinto
così linee rinnoverebbero la tua vita
che la matita del tempo o la mia penna alunna,
sia nell'intimità interiore che in quella esteriore
non sanno immortalare agli occhi degli uomini
concedere te stesso è pur sempre preservarti
e tu vivi ritratto dalla tua dolce arte.

Hai bisogno di aiuto in Fino al 1700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email