Giorgjo di Giorgjo
VIP 1228 punti

Romanzo del 700

Il 700 è il periodo dell’Illuminismo, periodo significante genericamente ogni forma di pensiero che voglia illuminare la mente degli uomini, servendosi della ragione e della scienza. Il romanzo nel 600 è di tipo avventuriero: nel 700 questo genere si definisce, e si diffonde in Inghilterra ed in Francia. Esso è destinato ad un pubblico di massa, ed il successo è agevolato dalla borghesia, che si evolve e si ampia.

Defoe e Swift

I romanzi più famosi erano quello di Daniel Defoe, Robinson Crusoe; e quello del 1726 di Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver. Defoe nasce a Londra intorno al 1660, e fin da giovane cerca di fare fortuna, alternando a momenti di prosperità economica momenti di sventura. Sosteneva il partito della borghesia mercantile, ed iniziò anche a dedicarsi al giornalismo. Moll Flanders è il suo più famoso romanzo. La sua vita fu spericolata, fu anche agente segreto per conto del governo, ma morì nel 1730 in una camera d’albergo a Londra. Robinson è il giovane proveniente da una ricca famiglia di York: nonostante il padre lo indirizzi al diritto, egli lascia la casa per diventare marinaio. In seguito a delle sventure, viene a contatto con alcuni pirati da cui riesce a fuggire grazie al suo ingegno e si rifugia in Brasile, dove inizia a coltivare la canna da zucchero. Viene poi spinto in una spedizione in Guinea: la nave fa naufragio e si ritrova ad essere l’unico superstite. Dopo essere approdato in un’isola deserta, costruisce attorno a sé un nuovo mondo coi resti della nave: alleva delle capre, semina il grano e riesce a fare il pane. Dopo 25 anni di solitudine, salva un indigeno che stava per essere mangiato dai cannibali, e lo chiama Venerdì: questo viene educato e diventa il suo “servo”. Dopo 29 anni Robinson riesce a tornare a casa, ed inizia a colonizzare l’isola dove ha abitato. La storia di Robinson racconta di come un bravo mercante riesca ad esportare le proprie abitudini anche in un luogo senza civiltà: la solitudine da’ a Robinson la possibilità di ricostruire la civiltà borghese sull’isola. Egli è un uomo che si fa da solo, e rappresenta il self-made-man; lotta con coraggio contro la sventura, ed è intraprendente.

I viaggi di Gulliver è consigliato come uno dei più grandi romanzi per bambini: esso è in realtà un libro per adulti, in quanto rappresenta i vizi della società del tempo. Jonathan Swift è un irlandese che nasce nei primi anni del 1660. Diventa segretario di un politico appassionato di letteratura in Inghilterra, e partecipa attivamente alla vita politica del tempo. Il suo testo Tail of Tab gli impedisce di fare carriera nella vita politica del tempo: esso è un libro sulla degenerazione politica del cristianesimo. I viaggi di Gulliver narrano delle 4 avventure di Gulliver: la prima a Lilliput, dove assiste a continue preoccupazioni dovute a discussioni su ogni cosa (gli uomini sono alti sei dita); il secondo regno è quello rivale, Brobdingnag, dove le creature sono alte quanto un campanile; approda poi a Laputa, un’isola volante ricca di creatività e di scienziati, e dove tutti sono immortali; infine raggiunge un’isola abitata da soli maghi che evocano i fantasmi del passato, e sono presenti anche cavalli e Yahoo, creature simili agli uomini ma più violente (Gulliver si rende conto di quanto i fatti del passato possono essere manipolati per denaro). I viaggi di Gulliver servono a far comprendere, attraverso la satira, i vizi della società del tempo.

Hai bisogno di aiuto in Fino al 1700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email