Ominide 50 punti

Esopo (570-526 a.C.) molto noto già nel mondo antico e considerato dai Greci l’inventore della favola, è autore di semplici storie di animali destinate ad un pubblico popolare Pochissime sono le notizie biografiche su di lui, ma una fonte attendibile attribuita al monaco bizantino Massimo Plaude ce lo presenta a confronto con gli intellettuali di Babilonia o i sacerdoti di Apollo a Delfi, con cui Esopo discute e argomentale proprie idee servendosi argutamente delle favole. È dunque considerato il portavoce della cultura dominante e della religione ufficiale. Delle sue 400 brevi narrazioni ci è pervenuta una versione redatta in età ellenistica (III-II sec. a.C.).

Registrati via email