Ominide 4082 punti

Saffo, notizie biografiche

Secondo il lessico della Suda, Saffo nacque ad Ereso, città della costa sud-occidentale di Lesbo, intorno al 630 a.C. e trascorse la maggior parte della propria vita a Mitilene, al città principale dell’isola situata sulla costa orientale. Altre fonti, fra cui Erodoto, collocano la nascia della poetessa a Mitilene.
Dei genitori si conoscono solo i nomi: Scamandro o Scamandronimo quello del padre, Cleide quello della madre. Possediamo maggiori informazioni sui fratelli, grazie anche ai riferimenti autobiografici dei carmi. Larico, il più giovane, era coppiere nel pritaneo della città, incarico riservato ai giovani di elevata condizione sociale. Carasso, il maggiore, durante un viaggio d’affari a Naucrati, si innamorò perdutamente della bella etera Dorica, per la quale dilapidò una fortuna.
Del terzo fratello Erigio è conservato solo il nome. Saffo sposò il ricco Cercila, da cui ebbe una figlia di nome Cleide, per la quale nutrì un tenero affetto.

Probabilmente alle vicende politiche del marito è legato l’esilio della poetassa intorno al 600 a.C.
Secondo il Marmor Parium Saffo fuggì a Siracusa “al tempo in cui i gamoroi (i proprietari terrieri) detenevano il potere”.
Di questi rivolgimenti politici, che occupano gran parte della produzione di Alceo, non resta alcuna traccia nell’opera della poetessa, interamente rivolta al tìaso istituito a Mitilene.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Greca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email