Honorè de Balzac - Eugenia Grandet

Eugenia Grandet è una giovane di provincia (Saumur è una cittadina lungo il corso della Loira), futura ereditiera di una immensa fortuna, che il padre, avaro e scaltro, ha accumulato con speculazioni non sempre oneste. Eugenia si innamora del cugino Carlo, un giovane venuto da Parigi, educato nel lusso e nell’ozio, figlio di un fratello di Grandet, uccisosi in seguito al fallimento economico. Carlo sembra corrispondere il sentimento di Eugenia e si impegna a sposarla di ritorno dalle Indie dove si reca, finanziato dalla giovane, in cerca di fortuna. Morta la madre e rimasta sola col padre sempre più ossessivamente rivolto al denaro, Eugenia attende il cugino. Alcuni anni dopo eredita il patrimonio del vecchio Grandet. Al suo rientro Carlo, che ha fatto fortuna, sposa però una ragazza nobile; Eugenia, delusa, accetta come marito un ricco ed avido pretendente col patto che il matrimonio non venga consumato. Rimasta presto vedova e ricchissima, trascorre in modo opaco la vita e impiega il suo denaro in beneficenza.

Registrati via email